Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

9 giugno 2016

Verde e arredo urbano, dal 2020 sarà green il 100% delle gare

09/06/2016 - Negli appalti per la fornitura di arredi urbani, la gestione dei rifiuti e del verde pubblico i criteri ambientali minimi da rispettare aumenteranno progressivamente a partire dal 2017. Lo ha stabilito il DM 24 maggio 2016 con cui il Ministero dell’Ambiente dà attuazione al Codice Appalti dando alle Stazioni Appaltanti la possibilità di elevare gli standard attualmente previsti. Criteri ambientali minimi Al momento il Piano di azione per la sostenibilità dei consumi della Pubblica Amministrazione (DM 11 aprile 2008) fissa al 50% la soglia degli appalti verdi. Questo significa che i criteri ambientali minimi, cioè le scelte di acquisto che consentono di abbattere i consumi di energia, devono essere applicati almeno al 50% del valore a base d’asta. Aumento progressivo dei criteri ambientali minimi Dal 2017 questa soglia aumenterà progressivamente per una serie di servizi, tra cui la fornitura.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231