1 marra@edilportale.com (Alessandra Marra) - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts by marra@edilportale.com (Alessandra Marra)

22
Mar

Impianti fotovoltaici, i casi in cui trasmettere la pratica Enea

22/03/2019 – L’installazione di impianti fotovoltaici rientra tra gli interventi di risparmio energetico agevolati con il bonus ristrutturazione per cui è necessario inviare la documentazione all’Enea. Molti contribuenti, però, si sono chiesti se sia necessario trasmettere anche i dati degli eventuali sistemi di accumulo di energia elettrica a servizio degli stessi impianti o per il loro ampiamento.   L’Enea ha risposto a questi dubbi nelle nuove Faq sugli interventi che accedono al bonus casa.   Sistemi di accumulo per impianti fotovoltaici Per gli impianti fotovoltaici che accedono alle detrazioni fiscali del “Bonus Casa” è necessario trasmettere anche i dati degli eventuali sistemi di accumulo di energia elettrica a servizio degli stessi impianti?   L’Enea risponde che non è necessario per gli interventi con data di fine lavori entro il 31 dicembre 2018.   Diventa necessario per gli interventi..
Continua a leggere su Edilportale.com

22
Mar

L’edilizia del futuro si fonda su efficienza energetica e sostenibilità

22/03/2019 – È partito ieri da Napoli Edilportale Tour 2019, giunto alla decima edizione. Questo traguardo ha spinto la redazione Edilportale a fare un bilancio sulle mutazioni dell’edilizia negli scorsi 10 anni e ad immaginare possibili scenari futuri per il settore delle costruzioni.   Sono stati, infatti, presentati i risultati dei tre sondaggi, svolti negli scorsi mesi, sulla domanda nel mercato delle costruzioni, sulla professione e sulle tecnologie. Ne è emerso un quadro dinamico in cui, se da un lato la crisi economica ha avuto impatti negativi sulla committenza pubblica e privata e sui redditi dei progettisti, dall’altro i professionisti sono attivamente alla ricerca di nuove soluzioni per riaffermarsi sul mercato, attraverso l’acquisizione di nuove competenze e l’utilizzo di tecnologie innovative.   Le riflessioni emerse hanno offerto spunti più volte ripresi nel corso del dibattito. Ad esempio, Juri Franzosi,..
Continua a leggere su Edilportale.com

21
Mar

Made expo 2019, le novità per la ‘qualità dell’abitare’

21/03/2019 – Conclusa la nona edizione di MADE expo, si possono tirare le somme sulle tendenze che hanno caratterizzato la fiera di quest’anno incentrata sul tema della ‘qualità dell’abitare’.   La manifestazione – che ha registrato la presenza di circa 900 espositori e più di 90.000 visitatori - ha proposto un’ampia selezione di materiali, soluzioni e sistemi per la progettazione, il cantiere e l’edilizia, la filiera completa del serramento, i sistemi di involucro, le soluzioni outdoor e di schermatura dalla luce, il mondo delle finiture e degli interni.  MADE expo, le tecnologie per serramenti MADE expo ha dato ampio spazio ai serramenti e alle novità tecnologiche che permettono di massimizzare l’apporto di luce naturale. Una novità 2019 per i serramenti è stata presentata da Internorm con la finestra HF410, il modello in legno/alluminio con l’innovativa..
Continua a leggere su Edilportale.com

21
Mar

Ecobonus 65%, da Enea chiarimenti sui sistemi di termoregolazione evoluti

21/03/2019 – In un impianto di riscaldamento centralizzato destinato ad una pluralità di utenze, nel caso di sostituzione dei generatori di calore con generatori a condensazione aventi efficienza stagionale maggiore o uguale al 90% si possono installare i sistemi di termoregolazione evoluti delle classi V, VI e VII e quindi fruire dell’aliquota del 65%?   La domanda si trova nelle nuove Faq a cui l’Enea dà risposta.   Ecobonus 65% e sistemi di termoregolazione evoluti Secondo l’Enea non è possibile installare i sistemi di termoregolazione evoluti ed usufruire dell’ecobonus 65% nel caso prospettato.   Per prima cosa, infatti, l’Enea spiega che i sistemi di regolazione evoluti delle classi V, VI VIII sono destinati ad apparecchi di riscaldamento modulanti e agiscono “modulando l’uscita dall’apparecchio di riscaldamento”.   Dalle definizioni di questi sistemi di regolazione evoluti..
Continua a leggere su Edilportale.com

20
Mar

Indici di affidabilità fiscale: via libera alle prime modifiche

20/03/2019 - È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DM 27 febbraio 2019 contenente una serie di modifiche agli indici sintetici di affidabilità fiscale (Isa) approvati con i DM 23 marzo 2018 e DM 28 dicembre 2018, applicabili al periodo d’imposta 2018 e quindi nella dichiarazione dei redditi 2019.   Isa: le modifiche  Tra gli interventi correttivi contenuti nel decreto troviamo: - modifiche per le imprese che cambiano la loro contabilità, passando dal criterio di competenza a quello di cassa o viceversa; - misure di ciclo settoriale, necessarie per tener conto degli effetti economici dell’andamento congiunturale; - modifiche alla territorialità;  - indici di concentrazione della domanda e dell’offerta per area territoriale, per situazioni di vantaggio o svantaggio competitivo, secondo la collocazione territoriale. Il software realizzato dall’Agenzia delle Entrate, da utilizzare per l’applicazione..
Continua a leggere su Edilportale.com

18
Mar

Ecobonus, ecco cosa inviare all’Enea per la sostituzione delle finestre

18/03/2019 – Nel caso di sostituzione di finestre in un appartamento, quale documentazione bisogna predisporre per l’Enea e quali caratteristiche devono avere le nuove finestre per usufruire dell’ecobonus? A chiarirlo l’Enea che risponde a questa domanda nelle nuove Faq. Sostituzione infissi: documenti per fruire dell’ecobonus L’Enea ricorda che nel caso di singole unità immobiliari, o con destinazione d'uso diversa da quella residenziale (aziende, uffici, attività commerciali e produttive) purché univocamente definite come singola unità occorrono solo due documenti, uno da conservare e l’altro da inviare al’Enea. Il documento da conservare è una relazione tecnica asseverata da parte di un tecnico abilitato oppure la certificazione del produttore dei serramenti contenente i valori dalla trasmittanza termica dei vecchi e dei nuovi infissi e la verifica che i valori delle.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
15
Mar

Tax credit alberghi, sarà esteso a campeggi, villaggi e terme?

15/03/2019 – I beneficiari del Tax credit potrebbero allargarsi coinvolgendo anche le imprese ricettive all’aria aperta, come campeggi e villaggi turistici, e le strutture ricettive extralberghiere gestite in forma di impresa, come gli stabilimenti termali. Lo scorso 4 marzo, infatti, in Conferenza Unificata le Regioni e la Direzione generale del Turismo del MiPAAFT hanno discusso della proposta della Regione Marche di estendere i benefici anche ad altre strutture oltre quelle già previste (alberghi e agriturismi). La proposta è stata ritenuta accoglibile dai rappresentanti del MiPAAFT, riservandosi una definitiva valutazione per inserire tali strutture nel prossimo bando del Tax credit. Tax credit alberghi: la proposta delle Marche Nel documento presentato dalle Regioni al Ministero, su proposta della Regione Marche, è stato chiesto di assegnare il bonus anche agli stabilimenti termali per la realizzazione di piscine termali e per.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
15
Mar

Ristrutturazioni, spunta l’ipotesi di bonus al non residenziale

15/03/2019 – Ridefinire gli attuali bonus legati alle ristrutturazioni estendendoli agli edifici non residenziali, ad uso commerciale o produttivo, e aumentando l’agevolazione fino al 65% per quelli situati in aree periferiche o degradate. A prevederlo il ddl 65 sulle norme in materia di riqualificazione e rigenerazione urbana che ha iniziato l’esame in commissione Territorio e Ambiente del Senato. Rigenerazione urbana: favorirla con nuovi bonus Il disegno di legge prevede una ridefinizione del bonus per gli interventi di ristrutturazione, miglioramento antisismico ed efficientamento energetico ampliandone l'ambito di applicazione non soltanto a edifici residenziali, ma anche a quelli adibiti a uso commerciale o produttivo. Si interviene anche sulla misura del bonus, la cui aliquota base viene ridotta al 35%, inserendo allo stesso tempo un'agevolazione maggiore, pari al 65% e fino ad un ammontare massimo di 96.000 euro, per.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
15
Mar

Messa in sicurezza del territorio, ecco i Comuni finanziati per il 2019

15/03/2019 – È pubblicato sul sito del Ministero dell’Interno il DM 6 marzo 2019 contenente l’elenco dei Comuni finanziati con quasi 300 milioni di euro, secondo acconto delle risorse previste dalla Legge di Bilancio 2018 (L. 205/2017), per la messa in sicurezza di edifici pubblici e territorio. Consulta l'elenco dei Comuni I finanziamenti sono stati concessi agli Enti locali con minore avanzo di amministrazione e che non hanno già usufruito del "Bando periferie”. La ratio della norma è consentire ai Comuni con poca liquidità di effettuare gli interventi di messa in sicurezza che altrimenti non avrebbero le possibilità di realizzare. Sicurezza edifici pubblici e territorio, quasi 300 milioni per il 2019 Con il decreto pubblicato sono stati stanziati precisamente 297.326.250,90 euro. Il primo acconto, pari al 20% è stato già erogato; il 60% del contributo sarà erogato entro.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
14
Mar

Ristrutturazioni con risparmio energetico, si può modificare una pratica Enea?

14/03/2019 – È possibile modificare una dichiarazione già inviata ad Enea relativa alle ristrutturazioni con risparmio energetico? Cosa si intende per “data di fine lavori”? Il beneficiario può redigere da solo la pratica da inviare ad Enea? L’Enea risponde a queste domande nelle nuove Faq relative alle pratiche del ‘Bonus Casa’. Ristrutturazioni con risparmio energetico, come modificare una pratica L’Enea informa che è possibile modificare una pratica accedendo all’area personale del sito tramite l’apposito link “Modifica pratica”. Con le operazioni di modifica, però, si annulla e si sostituisce la precedente pratica; al termine della correzione si dovrà, quindi, rinviare la pratica modificata per ottenere un nuovo Codice Personale Identificativo (CPID). L’Enea raccomanda di conservare entrambe le ricevute, quella della prima compilazione.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231