1 marra@edilportale.com (Alessandra Marra) - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts by marra@edilportale.com (Alessandra Marra)

23
Ott

Impianti sportivi, proroga al 4 dicembre per il bando ‘Sport Missione Comune’

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23123/10/2017 – È stata prorogata alle 24:00 del 4 Dicembre 2017 la scadenza per presentare le domande relative al Bando ‘Sport Missione Comune 2017’ lanciato dall’Istituto per il Credito Sportivo e dall’Anci. La proroga è stata concessa per la riscontrata difficoltà oggettiva dei Comuni interessati a fornire la documentazione relativa al parere CONI ed alle attestazioni di bilancio previsionale 2017, entro la scadenza prefissata. L’esame dell’istanza ai fini dell’ammissione al contributo rimane a sportello e sarà effettuato tenendo presente la data di arrivo delle documentazioni complete. Impianti nelle periferie: Bando ‘Missione Comune’ Ricordiamo che il bando per la costruzione, l’ampliamento e la messa a norma di impianti sportivi ha una dotazione di 200 milioni di euro che si divide in due plafond: il primo, pari a 100 milioni, sarà.. Continua a leggere su Edilportale.com
23
Ott

Riqualificazione energetica degli edifici pubblici, assegnati 60 milioni di euro

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23123/10/2017 – Via libera a 60 milioni di euro di finanziamenti per la riqualificazione energetica degli immobili della Pubblica Amministrazione centrale (PA). Il Ministero dello Sviluppo Economico ha, infatti, approvato, con DM 21 settembre 2017, il programma di riqualificazione energetica della PA per il 2016. Efficienza energetica nella PA: cosa prevede il piano Il programma prevede il finanziamento di 32 progetti, di cui tre qualificati come esemplari perché in grado di assicurare un risparmio energetico superiori al 50% rispetto ai consumi annuali ex ante. L'importo per la realizzazione del programma è circa 60 milioni di euro che vanno ad aggiungersi ai 73 milioni già allocati per il PREPAC 2014-2015 in corso di realizzazione. La realizzazione dei due programmi consentirà di riqualificare nel triennio 2014-2016 una superficie complessiva di 1,4 milioni di metri quadri, con un tasso annuo di circa il 3,2% che.. Continua a leggere su Edilportale.com
20
Ott

Bando periferie degradate, in arrivo ulteriori 90 milioni di euro

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23120/10/2017 – In arrivo 90 milioni di euro per scorrere la graduatoria dei progetti ammessi al Bando Periferie degradate. E’ stata, infatti, registrata alla Corte dei Conti la Delibera Cipe 73/2017 che dispone l'assegnazione delle risorse, a valere sulle risorse del Fondo Sviluppo e Coesione (FSC) 2014-2020, per la copertura dei progetti non provvisti di copertura finanziaria. Periferie degradate: nuove risorse per i progetti in graduatoria Ricordiamo, infatti, che con il DPCM 6 giugno 2017 è stata resa nota la graduatoria di 451 progetti ammessi al Bando (su 870 presentati) ma sono stati finanziati con 78 milioni di euro solo i primi 46 progetti. Con le nuove risorse assegnate dalla delibera Cipe sarà possibile finanziare i progetti inseriti utilmente in graduatoria dal numero 47 in avanti, fino alla copertura di tutti i progetti presentati dai comuni che ricadono nelle regioni del Mezzogiorno. Lo stanziamento.. Continua a leggere su Edilportale.com
20
Ott

Permesso di costruire, modulo unico in tutti i Comuni

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23120/10/2017 – Scade oggi il termine per la pubblicazione, sui siti istituzionali dei Comuni, del nuovo modello unificato per la richiesta del Permesso di Costruire e la nuova modulistica relativa alle attività commerciali, come previsto dall’Accordo in Conferenza Unificata dello scorso 6 luglio. Le Regioni hanno avuto tempo fino al 30 settembre scorso per adeguare alle proprie normative i contenuti informativi del modulo definito a livello nazionale. I Comuni devono aggiornare la modulistica entro oggi sui loro siti istituzionali. In mancanza del modulo regionale, devono rifarsi a quello nazionale. Il modulo per il Permesso di Costruire nelle Regioni Sulla base delle informazioni diffuse dalle Regioni e dalla struttura governativa che si occupa della semplificazione delle procedure edilizie, forniamo un quadro degli adempimenti finora espletati a livello regionale. Per i singoli Comuni si rimanda ai siti delle Amministrazioni comunali. In Abruzzo è.. Continua a leggere su Edilportale.com
19
Ott

Obbligo di Pos, dal 2018 multe a chi non accetta il bancomat?

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23119/10/2017 - Dal 2018 potrebbe scattare una multa di 30 euro ogni volta che professionisti, commercianti e artigiani si rifiuteranno di accettare un pagamento elettronico. La misura, anticipata negli scorsi giorni dal viceministro dell'economia Luigi Casero, potrebbe essere inserita nella prossima Legge di Bilancio (anche se al momento non è presente nella prima bozza) per rendere operativo l’obbligo di Pos, già previsto dalle Legge di Stabilità 2016 ma non attuato al 100%. Alla luce delle annunciate sanzioni, l'onorevole Luca Squeri (FI) ha chiesto al Governo, tramite un’interrogazione al Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda, quali misure intenda adottare per diminuire e abbattere i costi del Pos a carico degli operatori. Obbligo di Pos, sanzioni e commissioni interbancarie Il Ministro Calenda ha spiegato che “la necessità di ridurre le commissioni applicate è stata già.. Continua a leggere su Edilportale.com
19
Ott

Impianti di riscaldamento radianti, guida alla scelta

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23119/10/2017 – Con l’arrivo della stagione autunnale l’obiettivo di molti è riscaldare la propria abitazione massimizzando l’efficienza dell’impianto, in modo da risparmiare nella bolletta. Tra gli impianti di riscaldamento che aiutano a raggiungere l’obiettivo ci sono i sistemi a pannelli radianti, soprattutto quelli a pavimento, che sfruttano l’irraggiamento per riscaldare gli ambienti e funzionano a basse temperature rispetto ai radiatori tradizionali. Impianti radianti ante litteram Gli impianti radianti hanno origini lontane; ad esempio Cinesi ed Egiziani avevano ideato un sistema che prevedeva un’intercapedine sotto il pavimento che veniva riscaldata tramite i fumi prodotti da un focolare interrato che consentiva, però, il riscaldamento di un solo locale. I Romani, invece, utilizzavano sistemi più evoluti: attraverso un solo focolare di dimensioni notevoli posto all’esterno delle.. Continua a leggere su Edilportale.com
18
Ott

Dissesto idrogeologico, il Governo non ricorrerà ai mutui Bei

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23118/10/2017 – Il Governo non ricorrerà nel breve periodo all’attivazione di mutui Bei per finanziare le opere contro il dissesto idrogeologico. A riferirlo la sottosegretaria al Ministero dell’Ambiente, Silvia Velo, in risposta all'interrogazione di Federica Daga (Movimento 5 Stelle) che criticava il ricorso all'indebitamento con le banche europee. I dati sul dissesto idrogeologico La Daga, nell’interrogazione, ha chiesto al Ministro dell’Ambiente di spiegare come mai nel piano nazionale pubblicato da Italiasicura, in cui viene stimato un fabbisogno complessivo di 11.108 interventi (il 90% ancora da progettare) per circa 29 miliardi di euro, sono previsti prestiti per 1 miliardo di euro con la Banca Europea degli Investimenti (Bei) e con la Council of Europe development Bank (Ceb), nonostante il Ministero dell’Ambiente abbia più volte ribadito che “i fondi per il dissesto idrogeologico ci sono (sono.. Continua a leggere su Edilportale.com
18
Ott

Equo compenso, CUP ed RPT: non è ripristino dei minimi tariffari

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23118/10/2017 – La legge sull’equo compenso non ha nulla a che vedere con la reintroduzione dei minimi e perciò i professionisti scenderanno in piazza il prossimo 30 novembre per chiederne una celere approvazione. Così Marina Calderone per il Comitato Unitario delle Professioni (CUP) e Armando Zambrano per la Rete delle Professioni Tecniche (RPT) che hanno organizzato una manifestazione che mira a velocizzare l’approvazione del ddl Sacconi sull’equo compenso che sembra essere stato ‘bloccato’ dal Dipartimento delle politiche europee di Palazzo Chigi, secondo cui l’equo compenso equivarrebbe a reintrodurre le tariffe minime obbligatorie con conseguente necessità di previa notifica alla Commissione UE. Equo compenso, non è una reintroduzione dei minimi tariffari CUP e RPT, rispondendo alle presunte criticità sostenute dal Dipartimento delle politiche europee, sostengono.. Continua a leggere su Edilportale.com
17
Ott

Bando Periferie, presto disponibili gli ultimi 800 milioni di euro

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23117/10/2017 – Presto saranno operative tutte le risorse per il finanziamento dei 120 progetti del Bando periferie. Negli scorsi giorni, infatti, il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni ha firmato la delibera Cipe n.72 del 7 agosto 2017 che assegna gli ultimi 800 milioni di euro. Attingendo dal Fondo Sviluppo e Coesione 2014-2020, la Delibera Cipe destina 798,17 milioni di euro agli ultimi progetti del Bando Periferie: 603,90 milioni in favore dei comuni del Mezzogiorno e per 194,27 milioni in favore dei comuni del Centro Nord. Il provvedimento è stato registrato alla Corte dei Conti e si avvia alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale; successivamente si potranno firmare i protocolli di intesa mancanti con i Comuni. Bando Periferie 2016 Il Bando Periferie è stato istituito dalla Legge di Stabilità 2016 (commi da 974 a 978) con una dotazione iniziale di 500 milioni di euro. Al Bando sono stati candidati 120.. Continua a leggere su Edilportale.com
16
Ott

Immobili pubblici, dal Demanio una piattaforma per valorizzarli

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23116/10/2017 – Raccogliere le informazioni tecnico-urbanistiche sugli immobili di proprietà degli Enti pubblici per verificare le potenzialità di recupero dei beni pubblici in disuso e realizzare progetti di valorizzazione. Questo l’obiettivo della piattaforma informatica EnTer realizzata dall'Agenzia del Demanio e presentata lo scorso 12 ottobre in occasione della XXXIV Assemblea Nazionale Anci da Roberto Reggi, Direttore dell’Agenzia del Demanio. Valorizzazione patrimonio pubblico: cos’è la piattaforma EnTer EnTer è la piattaforma informatica che il Demanio mette a disposizione delle Pubbliche Amministrazioni (PA) per raccogliere e mettere in rete i dati sugli immobili pubblici, per inserirli in progetti di recupero e valorizzazione, nell’ambito di iniziative di successo come ‘Valore Paese’ o in iniziative di rigenerazione urbana sul territorio nazionale. Partendo dall'esperienza.. Continua a leggere su Edilportale.com