1 addestramento Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘addestramento’ Category

7
Gen

CORSO PER L’UTILIZZO DI GRU A TORRE IN ALTO E IN BASSO

Il  corso vuole offrire a tutti gli addetti ai lavoratori le conoscenze e competenze specifiche atte a consentire l’utilizzo in sicurezza delle gru a torre. Il programma del corso è in linea con quanto richiesto dalle normative di riferimento come l’art. 73 comma 4 del D.Lgs. 81/2008 che impone che gli incaricati dell’uso delle attrezzature acquissiscano conoscenze e responsabilità particolari (di cui all’articolo 71, comma 7 del medesimo decreto) e ricevano una formazione adeguata e specifica.
L'obiettivo del corso è quindi qeullo di formare i lavoratori, permettendo alle aziende di ottemperare agli obblighi formativi suddetti, definendo un percorso di formazione che fornisce, ai lavoratori incaricati, le competenze adeguate per un uso idoneo e sicuro delle diverse tipologie di attrezzature.
La periodicità di rinnovo dell’abilitazione è fissata in 5 anni. Il corso si conclude con una simulazione finale di verifica dell’apprendimento teorico.
MODI è un centro di formazione Aifos e organizza tutti i corsi uso attrezzature presso la sede dei propri Clienti con campo prova adeguato, attrezzature a norma e uso DPI.
AIFOS è l'Ente Formatore che rilascerà l'attestato e il tesserino
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
30
Dic

Quali e quanti sono i pericoli per un lavoratore nel suo ambiente di lavoro? I corsi sono fondamentali per scoprirlo oltre che obbligatori.

 
Sono molti i pericoli presenti in qualsiasi ambiente di lavoro, legati di norma ai diversi componenti del lavoro stesso, cioè:
  • l’edificio o lo spazio scoperto che fa da contenitore/contesto;
  • le macchine che vengono utilizzate;
  • le sostanze chimiche o fisiche che fanno parte del processo;
  • gli inquinanti presenti nell'aria o prodotti dall'attività stessa;
  • l’organizzazione del lavoro ed il suo modo di influenzare la psiche del lavoratore (stress).
MODI è dell'idea che per ridurre in modo significativo i rischi di infortuni i lavorati devono essere informati e formati molto bene.
La formazione al personale e una valutazione globale e documentata di tutti i rischi per la salute e sicurezza dei lavoratori presenti nell'ambito dell’organizzazione in cui essi prestano la propria attività è fondamentale!.
La valutazione dei rischi deve essere finalizzata ad individuare le adeguate misure di prevenzione e di protezione e ad elaborare il programma delle misure atte a garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di salute e sicurezza.
Il datore di lavoro che non ottempera al provvedimento di sospensione, a causa di violazioni in materia di SSLL, è punito a seconda della violazione in oggetto con l’arresto fino a 6 mesi oppure con l’arresto da 3 a 6 mesi o con ammenda da 2.740€ a 7.014€.
Per le recensioni cliccare alla pagina DICONO DI NOI.
Per consulenze in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, incarico di RSPP in esterno, realizzazione e mantenimento di Sistemi di Gestione Qualità, Ambiente e Sicurezza, transizione alla norma ISO 45001:2018, formazione obbligatoria lavoratori, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
 
 
 
23
Dic

Cosa si intende con il termine “Testo Unico” quando si parla della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro?

Per Testo Unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro si intende, nell’ambito del diritto italiano, l’insieme di norme contenute nel Decreto legislativo 9 aprile 2008 n. 81 che ha riformato, riunito ed armonizzato, abrogandole, le disposizioni dettate da numerose precedenti normative in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, al fine di adeguare il corpus normativo all’evolversi della tecnica e del sistema di organizzazione del lavoro. L’imprenditore è tenuto ad adottare nell’esercizio dell’impresa le misure che, secondo la particolarità del lavoro, l’esperienza e la tecnica, sono necessarie a tutelare l’integrità fisica e la personalità morale dei prestatori di lavoro.
Il datore di lavoro per la sicurezza deve richiedere la collaborazione tecnica dell’Responsabile Servizio Prevenzione Protezione e del medico competente.
Per le recensioni cliccare alla pagina DICONO DI NOI.
Per consulenze in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, incarico di RSPP in esterno, realizzazione e mantenimento di Sistemi di Gestione Qualità, Ambiente e Sicurezza, transizione alla norma ISO 45001:2018, formazione obbligatoria lavoratori, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
 
23
Dic

Cosa si intende con il termine “Testo Unico” quando si parla della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro?

Per Testo Unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro si intende, nell’ambito del diritto italiano, l’insieme di norme contenute nel Decreto legislativo 9 aprile 2008 n. 81 che ha riformato, riunito ed armonizzato, abrogandole, le disposizioni dettate da numerose precedenti normative in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, al fine di adeguare il corpus normativo all’evolversi della tecnica e del sistema di organizzazione del lavoro. L’imprenditore è tenuto ad adottare nell’esercizio dell’impresa le misure che, secondo la particolarità del lavoro, l’esperienza e la tecnica, sono necessarie a tutelare l’integrità fisica e la personalità morale dei prestatori di lavoro.
Il datore di lavoro per la sicurezza deve richiedere la collaborazione tecnica dell’Responsabile Servizio Prevenzione Protezione e del medico competente.
Per le recensioni cliccare alla pagina DICONO DI NOI.
Per consulenze in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, incarico di RSPP in esterno, realizzazione e mantenimento di Sistemi di Gestione Qualità, Ambiente e Sicurezza, transizione alla norma ISO 45001:2018, formazione obbligatoria lavoratori, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
 
10
Dic

D.lgs. 81/08? Lavorare in sicurezza significa aumentare la produttività e ridurre il numero degli infortuni. Fondamentali i corsi di formazione e aggiornamento

Lo Staff dei docenti di MODI SRL crede fortemente che la formazione e l'informazione in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro deve essere vissuta dal datore di lavoro non come un obbligo costoso ma bensì come un investimento.
Lavorare in sicurezza significa aumentare la produttività e ridurre il numero degli infortuni.
Il processo formativo ed informativo si esplica attraverso le seguenti fasi:
  • la programmazione attività;
  • la definizione delle tecniche didattiche;
  • la valutazione e misurazione dei risultati;
  • la documentazione delle attività formative ed informative.
Il ruolo di informatori può essere svolto dal Datore di lavoro, Responsabile della Sicurezza RSPP, Medico Competente, Rappresentate Lavoratori Sicurezza e Preposti.
L’attività formativa prevede la partecipazione di tutti i dipendenti a riunioni interne di formazione sui rischi generali presenti e su quelli relativi alle singole mansioni, a ogni riunione formativa viene compilato un verbale che indica gli argomenti trattati e la firma dei partecipanti.
L’attività formativa deve essere aggiornata con una cadenza stabilita dalla legge ed ogni qual volta viene aggiornato il Documento di Valutazione dei Rischi.
 
MODI realizza corsi di formazione sulla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro in aule situate in varie città (Mestre, Marghera, Spinea, Noale, Treviso, Padova, Vicenza), in azienda presso la sede del Cliente e a distanza con uso di una piattaforma on line attiva 24 ore su 24.
Le tematiche trattate nei nostri corsi sono la Salute e Sicurezza nei Luoghi di lavoro, la "comunicazione efficace", la privacy GDPR 2016/679, l'anticorruzione ISO 37001, la sicurezza stradale ISO 39001, l'igiene e alimenti, i Modelli Organizzativi D.lgs. 231 ecc.
Tra le proposte formative anche corsi sull'uso di “attrezzature di lavoro” come gru, carrelli elevatori, scavatori, piattaforme di lavoro mobili elevabili ecc.
Siamo certificati ISO 9001:2015 e convenzionati come Centro di Formazione da Aifos e da Globalform per la formzione online. Lavoriamo inoltre collaborando con enti delle Regione Veneto.
MODI segue la Clientela interessata all’ottenimento dei contributi per la formazione. Realizza i progetti formativi finanziati in linea con le priorità tematiche di Fondimpresa, come quelle riguardanti la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro o gli adempimenti privacy secondo il Regolamento Europeo GDPR 2016/679.
MODI aiuta le Organizzazioni ad individuare le migliori opportunità sulla base delle esigenze, sfruttando al meglio le risorse economiche disponibili e gestendo la pratica dalla fase di richiesta fino alla rendicontazione e all’ottenimento dell’importo finanziato.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 800300333, 041 616289 o 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
 
9
Dic

Chi effettua le valutazione dei rischi della sicurezza nei luogho di lavoro?

E’ una valutazione globale e documentata di tutti i rischi per la salute e sicurezza dei lavoratori presenti nell’ambito dell’organizzazione in cui essi prestano la propria attività, finalizzata ad individuare le adeguate misure di prevenzione e di protezione e ad elaborare il programma delle misure atte a garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di salute e sicurezza.
Per ridurre in modo significativo i rischi bisogna fare formazione al personale e effettuare una valutazione globale e documentata di tutti i rischi per la salute e sicurezza dei lavoratori presenti nell’ambito dell’organizzazione in cui essi prestano la propria attività, finalizzata ad individuare le adeguate misure di prevenzione e di protezione e ad elaborare il programma delle misure atte a garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di salute e sicurezza.
Il datore di lavoro per la sicurezza deve richiedere la collaborazione tecnica dell’RSPP e del medico competente
 
Le attività di competenza esclusivamente del datore di lavoro sono le seguenti:
  • la valutazione di tutti i rischi con la conseguente elaborazione del documento (DVR)
  • la designazione del responsabile del servizio di prevenzione e protezione dai rischi (RSPP)
Per consulenze in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, incarico di RSPP in esterno, realizzazione e mantenimento di Sistemi di Gestione Qualità, Ambiente e Sicurezza, transizione alla norma ISO 45001:2018, formazione obbligatoria lavoratori, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
 
 
3
Dic

Chi deve utilizzare dispositivi di protezione individuale di posizionamento trattenuta e anticaduta sul lavoro?.

Per rispondere a questo quesito MODI organizza dei seminari informativi periodicamente. L’articolo artt. 37 comma 7  – 73 E 77 del D.Lgs 81/2008 impone l’obbligo di formazione ed addestramento pratico sul corretto utilizzo dei DPI di 3a categoria, compresi i dispositivi di arresto caduta, per tutti i lavoratori che ne debbano fare uso.
In particolare la formazione sull'uso dei DPI è rivolta a tutti i lavoratori che devono effettuare lavorazioni in quota tecnicamente complesse, soggette a rischio di caduta dall’alto, e che devono utilizzare per la protezione contro le cadute dall’alto una serie di DPI di posizionamento sul lavoro, di trattenuta e anticaduta. Il corso ha una durata totale di 8 ore (4 ore parte teorica + 4 ore parte pratica). Il percorso formativo è finalizzato all’apprendimento di tecniche operative adeguate per chi deve utilizzare dispositivi di protezione individuale di posizionamento trattenuta e anticaduta sul lavoro. PROGRAMMA DEL CORSO PER DISPOSTIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE DI 3 CATEGORIA è suiddivso in parte teorica e parte uso pratico: Modulo parte teoricha uso di video, slide, quiz, test e dispende: Protezione individuale e D.P.I. Valutare i Dispositivi di Protezione Individuale più idonei Riconoscere un D.P.I. omologato Adeguatezza nella scelta dei D.P.I. Obblighi dei lavoratori nell’uso dei DPI La tipologia di DPI di terza categoria; Normativa di riferimento; Caratteristiche dei Dispositivi di Protezione Individuale per la protezione delle cadute dall’alto La nota informativa del fabbricante Durata, manutenzione e conservazione dei DPI oggetto della formazione Procedura di verifica e controllo dei Dispositivi di Protezione Individuale oggetto della formazione Uso e limitazioni di utilizzo dei DPI oggetto della formazione Valutare le situazioni di rischio; Utilizzare correttamente i sistemi di protezione collettiva; Conoscere i rischi legali e le sanzioni relative al mancato utilizzo dei Dispositivi di Protezione Individuale; Comprendere i manuali di uso e manutenzione di impianti e D.P.I; Effettuare la revisione dei propri D.P.I.; Programmare verifiche ispettive; Adempiere alle misure di tutela per la sicurezza Modulo con esercitazioni pratiche: Illustrazione dei DPI in uso ai lavoratori Riconoscere i D.P.I.; Equipaggiamento corretto dei D.P.I. oggetto della formazione Collegamento corretto dei Dispositivi di Protezione Individuale oggetto della formazione Utilizzare i D.P.I. con un impianto anticaduta; Posizionamento in appoggio su struttura verticale Come procedere in sicurezza su una copertura; Accessi verticali e orizzontali con doppio cordino anticaduta Accessi verticali con anticaduta guidati su linee di ancoraggio flessibili e rigide Soccorso dell’operatore in quota Effettuare la revisione dei propri Dispositivi di Protezione Individuale; Tirante d’aria nei sistemi anticaduta e fattore di caduta La periodicità di rinnovo dell’abilitazione è fissata in 5 anni.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
8
Nov

Dura 32 ore il corso per gli RLS “rappresentate lavoratori della sicurezza” per diventare l’intermediario tra RSPP/DL e tutti i lavoratori.

MODI SRL organizza mensilmente dei corsi rivolti alla formazione e all'aggiornamento obbligatorio per i lavoratori, preposti, dirigenti, RLS, addetti al primo soccorso, antincendio e RSPP datore di lavoro.
L’RLS è il lavoratore intermediario tra RSPP/DL e tutti i Lavoratori nella comunicazione degli aspetti inerenti la salute e la sicurezza infatti:
- accede ai luoghi di lavoro in cui si svolgono le lavorazioni;
- è consultato in ordine alla valutazione dei rischi, all’individuazione, programmazione, realizzazione e verifica della prevenzione nella azienda o unità produttiva;
- è consultato sulla designazione del responsabile e degli addetti al servizio di prevenzione, alla attività di prevenzione incendi, al primo soccorso, alla evacuazione dei luoghi di lavoro e del medico competente;
- è consultato in merito all’organizzazione della formazione prevista dall’art. 37 del D.Lgs 81/08
- riceve le informazioni e la documentazione inerente alla valutazione dei rischi e le misure di prevenzione relative;
- riceve le informazioni provenienti dai servizi di vigilanza;
- è soggetto a formazione adeguata;
- promuove l’elaborazione, l’individuazione, e l’attuazione delle misure di prevenzione idonee a tutelare la salute e l’integrità fisica dei lavoratori;
- formula osservazioni in occasione di visite mediche effettuate dalle autorità competenti;
- partecipa alla riunione periodica;
- fa proposte in merito alle attività di prevenzione;
- avverte il responsabile dell’azienda dei rischi individuati nel corso della sua attività;
- può fare ricorso alle autorità competenti qualora ritenga che le misure di prevenzione e protezione dai rischi adottate dal datore di lavoro o dai dirigenti e i mezzi impiegati per attuarle non siano idonei a garantire la sicurezza e la salute durante il lavoro.
In particolare per l'aggiornamento periodico dei lavoratori e RSPP datori di lavoro offriamo i corsi online. Per gli RLS le edizioni di aggiornamento annuale sono erogate in aula o presso la sede del Cliente.
La Società di Consulenza e Formazione MODI S.r.l. di Mestre e Spinea Venezia dal 1998 affianca moltissime PMI del Veneto e del Nord Est come RSPP in esterno, membro incaricato ODV, consulente per la realizzazione di sistemi di gestione qualità, ambiente e sicurezza. Per visionare i commenti dei nostri clienti a disposizione la pagina dicono di noi.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
6
Nov

Corso di formazione e di aggiornamento periodico quinquennale per incaricati alla conduzione di CARRELLI INDUSTRIALI SEMOVENTI (ACCORDO STATO REGIONI DEL 22/02/2012)

Il D.Lgs. 81/2008 con l'art. 73 dispone che  Datore di lavoro provveda affinché i lavoratori incaricati dell’uso delle attrezzature di lavoro che richiedono conoscenze e responsabilità particolari ricevano una formazione, informazione ed addestramento adeguati e specifici, tali da consentire l’utilizzo delle attrezzature in modo idoneo e sicuro, anche in relazione ai rischi che possano essere causati ad altre persone. L'Accordo Stato Regioni del 22/02/2012 elenca le attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori nonché le modalità per il riconoscimento di tale abilitazione, i soggetti formatori, la durata, gli indirizzi ed i requisiti minimi di validità della formazione. Le attrezzature per le quali è prevista una specifica abilitazione sono le seguenti: a. PLE - piattaforme di lavoro mobili elevabili; b. gru a torre, mobili e per autocarro; c. carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo a braccio telescopico, di tipo industriale, di tipo telescopico rotativo; d. trattori agricoli o forestali; e. macchine movimento terra (escavatori idraulici, escavatori a fune, pale caricatrici frontali, terne, autoribalta; f. pompe per calcestruzzo. La formazione degli incaricati all’uso di queste attrezzature di lavoro (lavoratore o titolare), come previsto nell’Accordo Stato Regioni del 22/02/2012, deve seguire precisi percorsi, durate e modalità, contemplando una formazione teorica e pratica, con verifiche di apprendimento eseguite anche “in campo”. Il corso di addestramento rivolto ai lavoratori che conducono di carrelli industriali semoventi (ossia qualunque veicolo su ruote ad esclusione di quelli circolanti su rotaie, concepito per trasportare trainare, spingere, sollevare, impilare o disporre su scaffalature qualsiasi tipo di carico ed azionato da un operatore a bordo con sedile), conforme ai contenuti dell’Accordo suddetto, consente, previo il superamento delle verifiche previste, di conseguire l’attestato di abilitazione all’uso degli stessi. Destinatari Addetti alla conduzione di carrelli industriali semoventi (ossia qualunque veicolo su ruote ad esclusione di quelli circolanti su rotaie, concepito per trasportare, trainare, spingere, sollevare, impilare o disporre su scaffalature qualsiasi tipo di carico ed azionato da un operatore a bordo con sedile) Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
5
Nov

Da cosa deve essere garantito il rispetto della normativa in materia di igiene e sicurezza del lavoro?

 
Il rispetto della normativa in materia di igiene e sicurezza del lavoro, deve essere:
  • garantito dal controllo degli organismi interni all’attività lavorativa;
  • garantito dagli interventi ispettivi delle strutture pubbliche preposte alla vigilanza.
Alcune violazioni in materia di tutela della salute e della sicurezza sul lavoro costituiscono il presupposto per l’adozione del provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale, per esempio: mancata elaborazione del DVR Documento di Valutazione dei Rischi o del piano di Emergenza ed Evacuazione, mancata formazione ed addestramento, mancata costruzione del servizio di prevenzione e protezione e nomina del relativo responsabile, mancata elaborazione del piano operativo di sicurezza (POS).
Il datore di lavoro che non ottempera al provvedimento di sospensione, a causa di violazioni in materia di SSLL, è punito a seconda della violazione in oggetto con l’arresto fino a 6 mesi oppure con l’arresto da 3 a 6 mesi o con ammenda da 2.740€ a 7.014€
Per consulenze in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, incarico di RSPP in esterno, realizzazione e mantenimento di Sistemi di Gestione Qualità, Ambiente e Sicurezza, transizione alla norma ISO 45001:2018, formazione obbligatoria lavoratori, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.