1 Ambiente Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘Ambiente’ Category

17
Gen

Consumo di suolo, Ance propone una ‘rivoluzione culturale’

17/01/2019 – Promuovere una rivoluzione culturale per rendere il processo di rigenerazione urbana conveniente e aderente alla realtà. È la proposta per il contrasto al consumo di suolo presentata dall’Associazione nazionale costruttori edili (Ance) in audizione presso le Commissioni riunite Agricoltura e Territorio ed Ambiente del Senato. L’Ance, rappresentata dal vicepresidente Filippo Delle Piane, ha presentato una serie di proposte per far sì che i disegni di legge n. 86 e n.164 risolvano le criticità presenti nel patrimonio edilizio e infrastrutturale, evitando che restino provvedimenti avulsi dalla realtà. Consumo di suolo netto pari a zero e rigenerazione L’Ance ha spiegato che l’obiettivo europeo del “consumo netto pari a zero” non impone il divieto di occupazione di nuovo territorio. L’occupazione infatti è consentita a condizione che “avvenga a saldo zero”,.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
8
Gen

Che cosa è il Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze ovvero il DUVRI?

Che cosa è il DUVRI?
Il DUVRI è l'acronimo del Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze (art. 26 D.Lgs. 81/2008).
La funzione del DUVRI è di rendere noti all’impresa appaltatrice, incaricata di svolgere dei lavori all’interno di una azienda, quali sono i rischi per i lavoratori presenti e quali sono le misure di prevenzione e protezione dei lavoratori da adottare per ridurli.
Il DUVRI deve essere elaborato dal datore di lavoro committente.
Per “interferenza” si intende qualsiasi evento rischioso che possa verificarsi tra ditte diverse che operano nello stesso cantiere, oppure tra il personale del committente e quello dell’appaltatore, ad esempio un’azienda che affidi in appalto lavori di manutenzione.
Il DUVRI è allegato al contratto d’appalto e va adeguato in funzione dell’evoluzione dei lavori, servizi e forniture.
Tale documento prevede:
  • la valutazione dei rischi da interferenze;
  • l’importo del costo della sicurezza, inteso come il costo delle misure adottate per limitare le interferenze;
  • il sopralluogo dei locali interessati alle lavorazioni.
Lo staff MODI S.r.l., mette a  disposizione dei Clienti e dei potenziali il numero verde 800300333 per rispondere a domande su questo argomento e più in generale sugli adempimenti previsti in materia di Salute e Sicurezza negli ambienti di lavoro, implementazione/realizzazione/integrazione/mantenimento dei Sistemi di Gestione Qualità ISO 9001:2015, Ambiente ISO 14001:2015, Sicurezza (passaggio dalla OHAS 18001 alla ISO 45001), Modelli Organizzativi D.lgs 231 e applicazione del nuovo Regolamento GDPR
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
7
Gen

Emergenza clima, i trucchi delle città italiane per contrastarla

07/01/2019 - Piani di adattamento al clima e progetti sperimentali per far fronte ad eventi meteorologici avversi e riqualificare le aree urbane a rischio. Sono le buone pratiche selezionate dall’osservatorio nazionale Città Clima di Legambiente. Vediamo le strategie messe in campo dalle città italiane per fronteggiare i cambiamenti climatici prima che si trasformino in emergenze. Milano, progetti per la riapertura dei Navigli Dal 2017 il Comune sta lavorando alla riapertura dei navigli per migliorare la viabilità, con un canale navigabile e una pista ciclabile, e consentire il riequilibrio idraulico del territorio. La riattivazione del sistema idrico artificiale consentirebbe l’apporto di acque pulite per il sistema irriguo locale e diminuirebbe le inondazioni dei quartieri a nord della città. Foto: Città Clima - Legambiente Milano, piazza Gae Aulenti La piazza è coperta da tre fontane circolari.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
2
Gen

Il datore di lavoro può far fare a un consulente esperto in materia di salute e sicurezza il DVR?

 
Il datore di lavoro può far fare a un consulente esperto in materia di salute e sicurezza  il DVR? La definizione che riporta l'Art. 2 del D. Lgs 81/2008 e s.m.i. del Datore di Lavoro è: “Soggetto titolare del rapporto di lavoro con il lavoratore o, comunque, il soggetto che, secondo il tipo e l’assetto dell’organizzazione nel cui ambito il lavoratore presta la propria attività, ha la responsabilità dell’organizzazione stessa o dell’unità produttiva in quanto esercita poteri decisionali e di spesa”. Nell'Art. 17 D.Lgs. 81/08 e s.m.i. vengono indicati gli obblighi non delegabili dal Datore di Lavoro Il datore di lavoro non può delegare le seguenti attività:
  •     la valutazione di tutti i rischi con la conseguente elaborazione del Documento della Valutazione dei Rischi (DVR);
  •     la designazione del Responsabile del servizio di prevenzione e protezione dai rischi (RSPP).
In merito alla elaborazione del Documento di Valutazione dei Rischi comunemente chiamato DVR,   è esclusiva responsabilità del Datore di Lavoro di dover ottemperare e di fare produrre ed approvare tale documento.
 
Lo Staff di MODI S.r.l., (composto da ingegneri, giuristi d’impresa, consulenti di Organizzazione aziendale, docenti e tecnici della prevenzione) mette a disposizione dei Clienti e dei potenziali il numero verde 800300333 per rispondere a domande su questo argomento e più in generale sugli adempimenti previsti in materia di Salute e Sicurezza negli ambienti di lavoro, implementazione/realizzazione/integrazione/mantenimento dei Sistemi di Gestione Qualità ISO 9001:2015, Ambiente ISO 14001:2015, Sicurezza (passaggio dalla OHAS 18001 alla ISO 45001), Modelli Organizzativi D.lgs 231 e applicazione del nuovo Regolamento GDPR Privacy 2016/679.
 
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari organizzati a Mestre. Marghera, Spinea, Venezia chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.consulenzasicurezzaveneto.it,; www.mog231.it; www.modiq.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it
 
 
31
Dic

Che corso deve fare un lavoratore che diventa preposto della sicurezza? E cosa deve fare?

Che corso deve fare un lavoratore che diventa preposto della sicurezza? E cosa deve fare? Il D.Lgs 81/08 (Testo Unico Sicurezza) definisce il “Preposto” come: persona che, in ragione delle competenze professionali e nei limiti di poteri gerarchici e funzionali, sovrintende alla attività lavorativa e garantisce l'attuazione delle direttive ricevute, controllandone la corretta esecuzione. Il preposto ha diversi compiti: deve assicurarsi che i lavoratori osservino gli obblighi di legge e le disposizioni aziendali e controllare che solo i lavoratori adeguatamente formati accedano ai luoghi a maggior rischio. Deve inoltre pretendere il rispetto delle misure in caso di emergenza e dare istruzioni, informando tempestivamente i lavoratori in caso di pericolo grave e immediato e valutare di non richiedere a questi di riprendere l’attività in una situazione in cui persista il pericolo. Inoltre deve segnalare al datore di lavoro o al dirigente i problemi e le condizioni di pericolo. Il preposto deve ricevere specifica formazione. Ecco le date dei corsi della durata di 8 organizzati a Mestre per l'anno 2019. Il prezzo da € 220,00 + IVA è stato ribassato a € 150,00 + IVA: 08 e 11 gennaio 2019 orario 14.00/18.00; 01 e 06 marzo 2019 orario 14.00/18.00; 03 e 06 giugno 2019 orario 14.00/18.00; 29 e 31 luglio 2019 orario 14.00/18.00; 02 e 05 settembre 2019 orario 14.00/18.00; 21 e 23 ottobre 2019 orario 14.00/18.00; 04 e 08 novembre 2019 orario 14.00/18.00; 10 e 19 dicembre 2019 orario 14.00/18.00. La sede dei corsi di sopra indicati è situata nella città di Mestre in Via Volturno 4e. Questa nostra sede è indicata per chi si muove con i mezzi pubblici in quanto vicinissima alla fermata del tram e del bus (fermata Via Volturno). Comoda la location anche per chi arriva in auto in quanto ci sono dei parcheggi sotterranei liberi e gratuiti e in superficie nei limitrofi. Lo Staff di Consulenti MODI S.r.l. resta a disposizione dei Clienti e dei potenziali il numero verde 800300333 per rispondere a domande su questo argomento e più in generale sugli adempimenti previsti in materia di Salute e Sicurezza negli ambienti di lavoro, implementazione/realizzazione/integrazione/mantenimento dei Sistemi di Gestione Qualità ISO 9001:2015, Ambiente ISO 14001:2015, Sicurezza (passaggio dalla OHAS 18001 alla ISO 45001), Modelli Organizzativi D.lgs 231 e applicazione del nuovo Regolamento GDPR Privacy 2016/679. Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari organizzati a Mestre. Marghera, Spinea, Venezia chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.consulenzasicurezzaveneto.it,; www.mog231.it; www.modiq.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it.
 
27
Dic

Cosa si intende per “lavoratore”? Tutti i lavoratori neo assunti vanno formati con il modulo generale di 4 ore più le ore del relativo modulo specifico basso, medio o alto.

Cosa si intende per “lavoratore”? Tutti i lavoratori neo assunti vanno formati con il modulo generale di 4 ore più le ore del relativo modulo specifico basso, medio o alto.
Per “lavoratore” si intende una persona che, indipendentemente dalla tipologia contrattuale, svolge un'attività lavorativa nell'ambito dell'organizzazione di un datore di lavoro pubblico o privato, con o senza retribuzione, anche al solo fine di apprendere un mestiere, un’arte o una professione.
Vengono equiparate al lavoratore quindi categorie come il socio lavoratore di cooperativa o di società, anche di fatto, che presta la sua attività, l’associato in partecipazione, il beneficiario di tirocini formativi e di orientamento, l'allievo degli istituti di istruzione ed universitari, limitatamente ai periodi in cui l'allievo sia effettivamente applicato alle strumentazioni o ai laboratori, il volontario e il lavoratore dei lavori socialmente utili. Vengono esclusi gli addetti ai servizi domestici e familiari.
Lo Staff di Consulenza Sicurezza Veneto by MODI S.r.l., (composto da ingegneri, giuristi d’impresa, consulenti di Organizzazione aziendale, docenti e tecnici della prevenzione) mette a disposizione dei Clienti e dei potenziali il numero verde 800300333 per rispondere a domande su questo argomento e più in generale sugli adempimenti previsti in materia di Salute e Sicurezza negli ambienti di lavoro, implementazione/realizzazione/integrazione/mantenimento dei Sistemi di Gestione Qualità ISO 9001:2015, Ambiente ISO 14001:2015, Sicurezza (passaggio dalla OHAS 18001 alla ISO 45001), Modelli Organizzativi D.lgs 231 e applicazione del nuovo Regolamento GDPR Privacy 2016/679.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari organizzati a Mestre. Marghera, Spinea, Venezia chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.consulenzasicurezzaveneto.it,; www.mog231.it; www.modiq.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it
 
 
21
Dic

Consumo di suolo, ISPRA: ‘mangiati’ 15 ettari al giorno

21/12/2018 – Nel 2017 in Italia il consumo di suolo è andato avanti a ritmi di 15 ettari al giorno. Ciò aumenta il rischio di frane e alluvioni: il 3,6% delle città, dove risiedono quasi 190 mila abitanti, rientra nelle classi a maggiore pericolosità per frane. I valori salgono al 17,4% se si parla di probabilità di alluvioni nello scenario medio. Sono alcuni dei risultati del XIV Rapporto ISPRA-SNPA sulla Qualità dell’Ambiente Urbano, presentato lo scorso 19 dicembre al Senato, che analizza l’ambiente in 120 città e 14 aree metropolitane. Consumo di suolo La valutazione che fotografa la situazione al 2017, riporta un consumo di 15 ettari al giorno a livello nazionale con Roma che si conferma essere la città con i maggiori valori di superficie consumata in assoluto mentre Vercelli ha il maggior valore di superficie consumata rapportata al numero di abitanti. In generale si osserva che.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
19
Dic

Chi è il “preposto” della sicurezza? Il preposto è una figura chiave nella gestione della Salute e Sicurezza dei Lavoratori e va formato. MODI SRL online ha corsi di formazione e aggiornamento

Chi è il “preposto” della sicurezza?  Il preposto è una figura chiave nella gestione della Salute e Sicurezza dei Lavoratori  e va formato. MODI SRL online ha corsi di formazione e aggiornamento.

 

Il preposto è una figura chiave nella gestione della Salute e Sicurezza dei Lavoratori in quanto deve svolgere la vigilanza sull'aspetto operativo. Il D.Lgs 81/2008 TU definisce il “Preposto” come: persona che, in ragione delle competenze professionali e nei limiti di poteri gerarchici e funzionali, sovrintende alla attività lavorativa e garantisce l'attuazione delle direttive ricevute, controllandone la corretta esecuzione

Il preposto della sicurezza quindi è una persona dotata dell’esperienza e della competenza necessarie che, nei limiti dei poteri funzionali e gerarchici adeguati all’incarico conferitogli, sovrintende alle attività lavorative e garantisce l’attuazione delle direttive, controllando la loro corretta esecuzione ed esercitando un funzionale potere di iniziativa. Ha collocazione autonoma all’interno della struttura aziendale.

Lo Staff di Consulenza Sicurezza Veneto by MODI S.r.l., (composto da ingegneri, giuristi d’impresa, consulenti di Organizzazione aziendale, docenti e tecnici della prevenzione) mette a disposizione dei Clienti e dei potenziali il numero verde 800300333 per rispondere a domande su questo argomento e più in generale sugli adempimenti previsti in materia di Salute e Sicurezza negli ambienti di lavoro, implementazione/realizzazione/integrazione/mantenimento dei Sistemi di Gestione Qualità ISO 9001:2015, Ambiente ISO 14001:2015, Sicurezza (passaggio dalla OHAS 18001 alla ISO 45001), Modelli Organizzativi D.lgs 231 e applicazione del nuovo Regolamento GDPR Privacy 2016/679.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari organizzati a Mestre. Marghera, Spinea, Venezia chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.consulenzasicurezzaveneto.it,; www.mog231.it; www.modiq.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it

19
Dic

Chi sono i “preposti” della sicurezza? I preposti sono delle figure chiave nella gestione della Salute e Sicurezza dei Lavoratori e vanno formati. MODI SRL online ha corsi di formazione e aggiornamento

Chi è il “preposto” della sicurezza?  Il preposto è una figura chiave nella gestione della Salute e Sicurezza dei Lavoratori  e va formato. MODI SRL online ha corsi di formazione e aggiornamento.

 

I preposti sono figure chiave nella gestione della Salute e Sicurezza dei Lavoratori in quanto devono svolgere la vigilanza sull'aspetto operativo. Il D.Lgs 81/2008 TU definisce il “Preposto” come: persona che, in ragione delle competenze professionali e nei limiti di poteri gerarchici e funzionali, sovrintende alla attività lavorativa e garantisce l'attuazione delle direttive ricevute, controllandone la corretta esecuzione

I preposti della sicurezza quindi sono persone dotate dell’esperienza e della competenza necessarie che, nei limiti dei poteri funzionali e gerarchici adeguati all’incarico che gli sono stati conferiti, sovrintendono alle attività lavorative e garantiscono l’attuazione delle direttive, controllando la loro corretta esecuzione ed esercitando un funzionale potere di iniziativa. Hanno collocazione autonoma all’interno della struttura aziendale.

Lo Staff di Consulenza Sicurezza Veneto by MODI S.r.l., (composto da ingegneri, giuristi d’impresa, consulenti di Organizzazione aziendale, docenti e tecnici della prevenzione) mette a disposizione dei Clienti e dei potenziali il numero verde 800300333 per rispondere a domande su questo argomento e più in generale sugli adempimenti previsti in materia di Salute e Sicurezza negli ambienti di lavoro, implementazione/realizzazione/integrazione/mantenimento dei Sistemi di Gestione Qualità ISO 9001:2015, Ambiente ISO 14001:2015, Sicurezza (passaggio dalla OHAS 18001 alla ISO 45001), Modelli Organizzativi D.lgs 231 e applicazione del nuovo Regolamento GDPR Privacy 2016/679.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari organizzati a Mestre. Marghera, Spinea, Venezia chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.consulenzasicurezzaveneto.it,; www.mog231.it; www.modiq.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it

18
Dic

L’obbligo di ripetizione delle analisi strumentali per la valutazione del rischio rumore e altri agenti fisici e ogni 4 anni?

L'obbligo di ripetizione delle analisi strumentali per la valutazione del rischio rumore e altri agenti fisici e ogni 4 anni?

 

 
La valutazione dei rischi da agenti fisici (rumore, vibrazioni, campi elettromagnetici, radiazioni ottiche artificiali, ecc.) va ripetuta almeno ogni quattro anni, o comunque in caso di mutamenti dei macchinari, delle tecnologie utilizzate o di particolari risultati della sorveglianza sanitaria.
Lo Staff di Consulenza Sicurezza Veneto by MODI S.r.l., (composto da ingegneri, giuristi d’impresa, consulenti di Organizzazione aziendale, docenti e tecnici della prevenzione) mette a disposizione dei Clienti e dei potenziali il numero verde 800300333 per rispondere a domande su questo argomento e più in generale sugli adempimenti previsti in materia di Salute e Sicurezza negli ambienti di lavoro, implementazione/realizzazione/integrazione/mantenimento dei Sistemi di Gestione Qualità ISO 9001:2015, Ambiente ISO 14001:2015, Sicurezza (passaggio dalla OHAS 18001 alla ISO 45001), Modelli Organizzativi D.lgs 231 e applicazione del nuovo Regolamento GDPR Privacy 2016/679.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari organizzati a Mestre. Marghera, Spinea, Venezia chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.consulenzasicurezzaveneto.it,; www.mog231.it; www.modiq.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it