1 ente Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘ente’ Category

13
Set

Qual è il compito del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione? Chi può assumete tale nomina?

Qual è il compito del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione? Chi può assumete tale nomina?
Il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione è incaricato di individuare e valutare i rischi, individuare le misure per la sicurezza e la salubrità degli ambienti di lavoro ed elaborare le misure preventive e protettive per la sicurezza e la salute dei Lavoratori, elaborare le misure preventive e protettive e i sistemi di controllo di tali misure, elaborare le procedure di sicurezza per le varie attività aziendali ed elaborare i programmi di informazione, formazione dei Lavoratori.
Le attività dell’RSPP dovranno integrarsi con quelle del datore di lavoro e dell’RLS, oltre che del medico competente, qualora previsto, al fine di ridurre o eliminare i rischi di infortuni o di danni per la salute e migliorare le condizioni di lavoro nell’azienda.
Il ruolo può essere affidato ad una persona esterna all’azienda che dovrà rispondere ad alcuni requisiti minimi così come stabilito dall’art. 32 del D. Lgs. 81/08.
Ci sono solo alcuni casi in cui l’RSPP deve essere obbligatoriamente interno all’azienda: nelle aziende industriali con oltre 200 lavoratori, nelle industrie estrattive, nelle centrali termoelettriche, nelle aziende per la fabbricazione e il deposito separato di esplosivi, polveri e munizioni, infine nelle aziende industriali soggette all’obbligo di notifica o rapporto ai sensi degli articoli 6 e 8 del D. Lgs. 17 agosto 1999 e negli impianti ed installazioni di cui agli articoli 7, 28 e 33 del Decreto Legislativo 17 marzo 1995, n. 230.
Anche Il Datore di Lavoro può assumere in proprio l'incarico di RSPP, ma solo nei casi previsti dal D.Lgs. 81/08: aziende artigiane e industrial fino a 30 addetti (escluse le aziende a rischio di incidente rilevante), aziende agricole e zootecniche fino a 30 addetti, aziende della pesca: fino a 20 addetti e altre aziende fino a 200 addetti.
I Datori di Lavoro che intendono svolgere direttamente i compiti di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione devono frequentare corsi di formazione di 16 ore se l’azienda rientra nel livello di rischio basso, 32 e 48 ore se l’azienda rientra nel livello di rischio medio e alto, rispettivamente (Accordo Stato - Regioni del 21 dicembre 2011). Il livello rischio è individuato in funzione del Settore ATECO di appartenenza dell’azienda. Sono inoltre previsti obblighi di aggiornamento quinquennali (6, 10 e 14 ore in base ai tre livelli di rischio).
MODI S.R.L. in qualità di Centro di Formazione AIFOS organizza nelle aule corsi di Mestre, Spinea, Marghera Venezia, corsi per RSPP Datori di Lavoro. A distanza e cioè con i corsi online gli RSPP Datore di Lavoro possono seguire i corsi di aggiornamento obbligatorio da farsi ogni 5 anni. Vasta offerta formativa anche per lavoratori, dirigenti, preposti, addetti al primo soccorso, antincendio, incaricati uso attrezzature di lavoro (gru, carrelli, PLE, ecc.).
I nostri tecnici qualificati restano a disposizione per chiarimenti e per un sopralluogo gratuito presso l'Azienda. Per un preventivo sulla valutazione dei rischi aziendali chiamateci al numero verde 800300333 raggiungibile gratis anche da mobile o via e-mail a modi@modiq.it. Per informazioni su i corsi di Formazione per RSPP o RSPP DL consultare il nostro sito www.modiq.it.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/.
10
Ago

Cosa fa l’Addetto al Servizio di Prevenzione e Protezione? Quali sono le differenze con il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione?

Cosa fa l’Addetto al Servizio di Prevenzione e Protezione? Quali sono le differenze con il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione? L'Addetto del Servizio Prevenzione e Protezione è una figura di supporto al Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione. Il D.Lgs 81/2008 prevede che vi siano “un numero adeguato” di Addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione, in relazione alle caratteristiche, alla complessità, alle dimensioni e alle attività dell'azienda ed in base alla valutazione del rischio. Il corso per ASPP e quello per RSPP condividono i primi due moduli (modulo A e B), ma l’ASPP è esonerato dal dover frequentare il modulo C, riguardante gli aspetti relazionali. MODI S.R.L. in qualità di Centro di Formazione AIFOS organizza nelle aule corsi di Mestre, Spinea, Marghera Venezia, corsi per RSPP, ASPP, RSPP Datori di Lavoro. A distanza e cioè con i corsi online si  possono frequentare i corsi di aggiornamento obbligatorio da farsi ogni 5 anni. Vasta offerta formativa anche per lavoratori, dirigenti, preposti, addetti al primo soccorso, antincendio, incaricati uso attrezzature di lavoro (gru, carrelli, PLE, ecc.). Per informazioni su i corsi di Formazione per ASPP e RSPP consultare il nostro sito www.modiq.it oppure contattateci al numero verde 800300333 raggiungibile gratis anche da mobile o via e-mail a modi@modiq.it. Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/.
21
Giu

Rispetto agli adempimenti di Legge in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, cosa succede se non si viene trovati in regola?

Rispetto agli adempimenti di Legge in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, cosa succede se non si viene trovati in regola?
Il Datore di Lavoro è la prima figura incaricata a garantire la sicurezza sul lavoro e sulla quale ricade di evitare che probabili e possibili pericoli dovuti all’esercizio della sua attività, possano tradursi in rischi per i Lavoratori che vengono assunti per il compimento di tale attività. Al Datore di Lavoro sono equiparati i Dirigenti ed i Preposti che organizzano tutte le attività svolte dai Lavoratori, per i quali il Testo Unico in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro stabilisce che essi oltre ad adottare tutte le misure di sicurezza necessarie per la tutela dei dipendenti, devono anche informare gli stessi sui rischi specifici cui sono esposti, devono insegnare le norme fondamentali di prevenzione e devono addestrare i Lavoratori all’utilizzo corretto dei mezzi e degli strumenti di protezione. Se un ispettore del lavoro durante un’ispezione accerta delle violazioni, darà delle prescrizioni affinché l’irregolarità venga eliminata, indicando tempi e modi di correzione nel verbale di ispezione. Comunicherà comunque la violazione alla Procura della Repubblica. La mancata regolarizzazione o il mancato pagamento danno avvio ad un procedimento penale. I nostri tecnici qualificati restano a disposizione per chiarimenti e per un sopralluogo gratuito presso l'Azienda. Per un preventivo sulla valutazione dei rischi aziendali chiamateci al numero verde 800300333 raggiungibile gratis anche da mobile o via e-mail a modi@modiq.it. Per informazioni su i corsi di Formazione per RSPP o RSPP DL consultare il nostro sito www.modiq.it.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/.
10
Mag

Quali sono gli obblighi del Datore di Lavoro in merito all’utilizzo delle attrezzature da parte dei Lavoratori e quali sono le attrezzature per le quali è necessaria una specifica abilitazione degli operatori?

Quali sono gli obblighi del Datore di Lavoro in merito all’utilizzo delle attrezzature da parte dei Lavoratori e quali sono le attrezzature per le quali è necessaria una specifica abilitazione degli operatori?
Il Datore di Lavoro deve provvedere affinché i Lavoratori incaricati dell'uso delle attrezzature che richiedono conoscenze e responsabilità particolari, di cui all'articolo 71, comma 7 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i., ricevano una formazione, informazione ed addestramento adeguati e specifici, tali da consentire l’utilizzo delle attrezzature in modo idoneo e sicuro, anche in relazione ai rischi che possano essere causati ad altre persone. Le attrezzature di lavoro che richiedono una specifica abilitazione degli operatori sono le seguenti:
·       piattaforme di lavoro mobili elevabili (PLE);
·       gru a torre;
·       gru mobile e per autocarro (caricatrici idrauliche);
·       carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo;
·       trattori agricoli o forestali;
·       macchine movimento terra (escavatori, pale caricatrici, terne, autoribaltabili a cingoli);
·       pompe per calcestruzzo.
L’abilitazione deve essere rinnovata entro 5 anni dalla data di rilascio dell’attestato di abilitazione attraverso la partecipazione ad un corso di aggiornamento della durata minima di 4 ore. Risulta necessario sapere che la formazione specifica sull’uso delle attrezzature di lavoro è aggiuntiva della formazione obbligatoria prevista dall’art. 37 del D.Lgs. 81/2008 e dall’Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 sulla formazione dei Lavoratori, Preposti e Dirigenti.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
2
Mag

Consulenza nella realizzazione, adozione, attuazione ed implementazione del Sistema di Gestione per la Salute e Sicurezza sul Lavoro SSL in conformità alla norma UNI ISO 45001.

L'ISO il 12/03/2018  ha approvato la nuova norma relativa ai Sistemi di Gestione Sicurezza SGS che supera l'attuale norma British Standard BS OHSAS 18001. Il nuovo standard ISO 45001:2018 per la sicurezza ha come gli altri sistemi di gestione la struttura HLR (High Level Structure) che permette una facile integrazione con gli altri sistemi di gestione Qualità, Ambiente ecc. Tra tre anni (12 marzo 2021) non ci saranno più "certificati" relativi ai sistemi di gestione sicurezza rilasciati a norma BS OHSAS 18001.  Viene data la possibilità a tutte le Imprese gia certificate di adeguarsi alla nuova norma ISO 45001.  Entro 36 mesi dalla data della pubblicazione tutti gli interessati dovrannor traghettare, adegure, migrare il loro SGS dalla vecchia alla nuova norma ISO 45001. La Consulenza MODI prevede anche la formazione del personale coinvolto oltre che la stesura dell'impanto documentale. Nel primo icontro si illustraranno i contenuti della nuova norma e si sottolinearanno le prioncipalei differenze principali tra vecchia e nuova norma. Successivamenti si lavora per la:
  • Verifica sull'adozione e l'attuazione del SSL secondo il D. Lgs. 81/08 e s.m.i. attraverso l'analisi del Documento di Valutazione dei Rischi, istruzioni operative, relativa modulistica e della formazione svolta secondo quanto stabilito dalla normativa vigente;
  • realizzazione ed adozione del Sistema di Gestione, audit interni con riesame;
  • assistenza durante l'Audit Ente di Certificazione;
  • mantenimento della certificazione con incontri di consulenza proggrammati.
MODI OFFRE CONSULENZA PER LA La realizzazione, adozione, attuazione ed implementazione del Sistema di Gestione SSL UNI ISO 45001. Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
 
19
Apr

Chi è il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS)? Quali sono i corsi di formazione e aggiornamento che deve seguire?

L'RLS "Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza" è la persona eletta o designata per rappresentare i Lavoratori per quanto concerne gli aspetti della salute e della sicurezza durante il lavoro.
L’ RLS è istituito a livello territoriale o di comparto, aziendale e di sito produttivo.
Nelle aziende o unità produttive che occupano fino a 15 lavoratori il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza è di norma eletto direttamente dai lavoratori al loro interno oppure è individuato per più aziende nell’ambito territoriale o del comparto produttivo.
Nelle aziende o unità produttive con più di 15 lavoratori il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza è eletto o designato dai lavoratori nell’ambito delle rappresentanze sindacali in azienda. In assenza di tali rappresentanze, il rappresentante è eletto dai lavoratori della azienda al loro interno.
L’RLS ha il compito di relazionarsi, per conto dei Lavoratori, con il Datore di Lavoro, l’RSPP e il Medico Competente (se presente), riguardo alla tutela e alla sicurezza nei luoghi di lavoro e viene consultato sulla designazione del responsabile e di eventuali addetti del servizio di prevenzione, sul piano di valutazione dei rischi, programmazione, realizzazione e verifica della prevenzione e nell’organizzazione della formazione.
Per svolgere il suo ruolo, l’RLS deve frequentare un corso di formazione di 32 ore, il cui costo è a carico del datore di lavoro. Il nominativo dell’RLS deve essere comunicato per via telematica all’INAIL dal Datore di Lavoro secondo le modalità indicate con le circolari n. 11/2009 e 43/2009, solo in caso di nuova elezione o di nuova designazione.
Il Datore di Lavoro, avvalendosi eventualmente del proprio consulente del lavoro, può modificare o cancellare il nominativo dell’RLS tramite la procedura on-line accessibile dal sito dell’INAIL (Punto Cliente).
MODI S.R.L. in qualità di Centro di Formazione AIFOS organizza nelle aule corsi di Mestre, Spinea, Marghera Venezia, corsi per RLS. Ogni anno le aziende con più di 15 dipendenti devono far fare un corso di aggiornamendo di 4 ore al proprio RLS. Chi ha più di 50 dipendenti deve far fare un corso di 8 ore all'anno. A distanza e cioè con i corsi online i corsi per RLS non sono validi. Gli RSPP Datore di Lavoro invece possono seguire i corsi di aggiornamento obbligatorio da farsi ogni 5 anni anche online.
MODI vanta una vasta offerta formativa di corsi per lavoratori, dirigenti, preposti, addetti al primo soccorso, antincendio, incaricati uso attrezzature di lavoro (gru, carrelli, PLE, ecc.).
Per informazioni su i corsi di Formazione per RLS consultate il nostro sito www.modiq.it oppure contattateci al numero verde 800300333 raggiungibile gratis anche da mobile o via e-mail a modi@modiq.it.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/.
15
Apr

Cos’è la sorveglianza sanitaria e quando è obbligatoria?

 
Cos’è la sorveglianza sanitaria e quando è obbligatoria? La sorveglianza sanitaria è l'insieme degli atti medici, finalizzati alla tutela di salute e sicurezza dei lavoratori, in relazione all'ambiente di lavoro, ai fattori di rischio professionali e alle modalità di svolgimento dell'attività lavorativa. Rappresenta una misura di prevenzione fondamentale adottabile dai Datori di Lavoro per tutelare la salute dei dipendenti circa eventuali patologie che si potrebbero manifestare a fronte di esposizione continuativa a rischi per la salute di una certa entità. Il datore di lavoro ha, infatti, l’obbligo di rispettare eventuali limitazioni o prescrizioni, eventualmente previste dal medico competente, proprio al fine di evitare l’insorgere di malattie professionali. La sorveglianza sanitaria è obbligatoria, oltre ai casi singoli in cui il Lavoratore la richieda e il Medico Competente la ritenga pertinente, in presenza di esposizione ai seguenti rischi: movimentazione manuale dei carichi, sulla base della valutazione del rischio, agenti fisici, rumore, vibrazioni, radiazioni ottiche artificiali, campi elettromagnetici, agenti chimici pericolosi, uso di attrezzature munite di videoterminale oltre le 20 ore settimanali, agenti biologici. MODI S.R.L. in qualità di Centro di Formazione AIFOS organizza nelle aule corsi di Mestre, Spinea, Marghera Venezia, corsi per RSPP Datori di Lavoro. A distanza e cioè con i corsi online gli RSPP Datore di Lavoro possono seguire i corsi di aggiornamento obbligatorio da farsi ogni 5 anni. Vasta offerta formativa anche per lavoratori, dirigenti, preposti, addetti al primo soccorso, antincendio, incaricati uso attrezzature di lavoro (gru, carrelli, PLE, ecc.).
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
15
Apr

L’ISO il 12 marzo 2018 ha approvato la nuova norma relativa ai Sistemi di Gestione sicurezza che supera l’OHSAS 18001.

L'ISO il 12 marzo 2018  ha approvato  la nuova norma relativa ai Sistemi di Gestione Sicurezza SGS che supera l'attuale norma British Standard BS OHSAS 18001. Il nuovo standard per la sicurezza ha come gli altri sistemi di gestione la struttura HLR (High Level Structure) che permette una facile integrazione con gli altri sistemi di gestione Qualità, Ambiente ecc. Tra tre anni (12/3/2021) non ci saranno più certificati relativi ai sistemi di gestione sicurezza rilasciati a  norma BS OHSAS 18001.  Viene concesso infatti a tutte le Organizzazioni certificate un periodo di 36 mesi dalla data della pubblicazione per traghettare, adegure, migrare dalla vecchia alla nuova norma ISO 45001. La Consulenza MODI prevede anche la formazoione del personale coinvolto oltre che la stesura dell'impanto documentale. Nel primo incontro di Consulenza si illustraranno i contenuti della nuova norma e si sottolinearanno le prioncipalei differenze principali tra vecchia e nuova norma. Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
15
Apr

Come adeguare il proprio Sistema di Gestione Sicurezza “SGS” alla nuova NORMA ISO 45001:2018 che si sostituisce alla BS OHSAS 18001?

La Norma ISO 45001:2018 “Occupational Health & Safety Management Systems – Requirements with guidance for use”, rappresenta ufficialmente dal 12/03/2018 il nuovo standard di riferimento relativamente ai requisiti dei Sistemi di Gestione della Sicurezza (SGS). Le Aziende Certificate OHSAS 18001 hanno tre anni di tempo (dalla data di pubblicazione) per portare, adeguare, traghettare, modificare il loro SGS alle  novità contenute nella nuova Norma ISO 45001:2018. I Consulenti MODI affiancano i top management delle Organizzazioni Clienti a comprendere e attuare le differenze che ci sono tra un Sistema di Gestione BS OHSAS 18001 e uno a norma ISO 45001. Saranno anche prese in esame dai nostri esperti tutte le procedure dell SGS in essere che veranno modificate per rispettare i nuovi requisiti dello standard ISO 45001. Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.  
15
Apr

L’introduzione di un sistema di gestione per la salute e la sicurezza sul lavoro permette alle Organizzazioni di gestire i rischi e migliorare l’efficienza

 
ISO 45001:2018? Da sempre l’introduzione di un Sistema di Gestione per la Salute e la Sicurezza sul lavoro da modo alle Organizzazioni di gestire i loro rischi al meglio migliorando l’efficienza negli ambiti della salute e della sicurezza in materia di prevenzione di malattie e incidenti. Con la pubblicazione avvenuta a marzo 2018 della norma ISO 45001:18 è stato ritirato lo standard OHSAS 18001. La norma ISO ha per motivi di standardizzazione una struttura identica a tutti gli altri sistemi di gestione come per le nuove versioni della ISO 9001:2015 e della ISO 14001:2015. I testi, la terminologia rendono lo standar più semplice e si presta per essere integrato con gli altri sistemi di gestione.
 
La ISO 45001 è basata sul modello “Plan-Do-Check-Act". La ISO 45001:2018 assegna un maggiore ruolo al top management, che deve garantire la propria leadership. La salute e la sicurezza sul lavoro diventano aspetti centrali dell’intero Sistema di Gestione e questo comporta più impegno da parte del top management. L’organizzazione inoltre deve identificare e descrivere chiaramente le opportunità di miglioramento della salute e della sicurezza sul lavoro in un processo dedicato a questo scopo.
Per consulenze sull'adozione di un Sistema di Gestione ISO, il passaggio dalla OHSAS 18001 alla ISO 45001, chiamate MODI. Per iscrizione ai corsi o la  partecipazione ai seminari promossi su questo argomento chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.