1 semoventi Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts tagged ‘semoventi’

7
Nov

Sismabonus, quando spetta la detrazione?

07/11/2019 – Si può usufruire del sismabonus solo se il procedimento per l’autorizzazione degli interventi è iniziato dopo il 1° gennaio 2017. Lo ha spiegato l’Agenzia delle Entrate con l’interpello 467/2019. Nel caso in cui il procedimento di autorizzazione sia iniziato prima, si può accedere alla detrazione del 50%. I lavori di miglioramento e adeguamento antisismico rientrano infatti nel range di applicazione del Bonus Ristrutturazioni. Solo a partire dal 2017, per incentivare la messa in sicurezza del patrimonio edilizio, è stato riconosciuto a questi interventi un bonus maggiore. Risanamento conservativo e miglioramento antisismico, il caso Il caso preso in esame dall’Agenzia delle Entrate riguarda il risanamento conservativo di un condominio minimo. Per l’intervento, ad aprile 2016 era stato richiesto il permesso di costruire, poi ottenuto ad agosto dello stesso anno. Dopo l’introduzione.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
7
Nov

Antincendio, le chiusure tagliafuoco

07/11/2019 – Gli edifici devono essere progettati in modo tale da rispondere a precisi requisiti di sicurezza antincendio. Negli ultimi mesi la sicurezza antincendio è stata oggetto di un percorso di aggiornamento sulla base dei più aggiornati standard internazionali. Tra le norme che introducono delle novità in tal senso troviamo: il DM 18 ottobre 2019 che sostituisce integralmente alcune sezioni dell’allegato 1 al Codice di Prevenzione Incendi (DM 3 agosto 2015) e il DM 12 aprile 2019 che ha introdotto modifiche alle attività prive di una regola tecnica verticale, eliminando per alcune di esse il cosiddetto “doppio binario” per la progettazione antincendio. Ai progettisti, quindi, si richiede una sempre più profonda preparazione, non solo sulle normative che disciplinano la materia, ma anche sui meccanismi di funzionamento dei sistemi per la protezione dal fuoco e sulla loro realizzazione... Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
7
Nov

Crescono gli immatricolati in tutti i campi dell’ingegneria tranne in edile-architettura

07/11/2019 – Le lauree in Ingegneria registrano un aumento degli immatricolati quasi per tutti i settori, compreso quello civile ed ambientale. La perdita di immatricolati riguarda solo i corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Ingegneria Edile-Architettura, scesi per la prima volta sotto la soglia dei 2 mila immatricolati. È quanto emerge dall’indagine effettuata dal Centro studi del Consiglio Nazionale Ingegneri che ha elaborato i dati forniti dall’Ufficio statistica del MIUR. Ingegneria edile-architettura: unica con dati negativi Mentre tutte le classi di laurea “tipiche” fanno registrare un aumento degli immatricolati, i corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Architettura ed ingegneria edile- architettura registrano dati negativi e proseguono nella loro fase discendente in atto da diversi anni. Il numero di immatricolati si è dimezzato in meno di 10 anni, passando dai 3.830 immatricolati del 2010/2011.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
7
Nov

Appalti, Anac adegua i bandi tipo allo Sblocca Cantieri

07/11/2019 – Aggiornamento dei bandi tipo in base alle novità introdotte nel Codice Appalti dal decreto “Sblocca Cantieri”. Lo ha disposto l’Autorità nazionale anticorruzione (Anac), che in un comunicato ha spiegato quali elementi dei bandi tipo continuano ad applicarsi e quali devono invece essere sostituiti. L’Anac, nella redazione del suo comunicato, ha preso come riferimento il bando tipo n.1, relativo all’affidamento di servizi e forniture sopra soglia comunitaria, ma ha chiarito che le stesse considerazioni valgono per i bandi tipo n.2 e n.3. Quest’ultimo riguarda l’affidamento dei servizi di architettura e ingegneria di importo pari o superiore a 100mila euro. Bandi tipo, le clausole da valutare in base allo Sblocca Cantieri Dovranno essere disapplicate dai bandi tipo le clausole previste dal paragrafo 9, che fanno riferimento alla soglia del subappalto, che lo Sblocca Cantieri ha elevato dal 30% al.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
7
Nov

Adeguamento sismico, dalla Regione Lazio contributi ai privati

07/11/2019 - Contributi fino al 30% in conto capitale ai proprietari di abitazione principale nei comuni in zona sismica 1 per la realizzazione di interventi di adeguamento sismico, compresa la demolizione e ricostruzione dell’edificio. Li concede, con un bando pubblicato sul Bollettino n. 84 del 17 ottobre scorso, la Regione Lazio, prima regione in Italia a intervenire a fondo perduto nella prevenzione sismica in favore dei privati. Sono ammissibili le spese per progettazione, rilievi, direzione dei lavori, sicurezza, collaudi, studi, indagini ed esecuzione delle opere strutturali. Gli eventuali costi per le opere di impiantistica o di finitura sono ammissibili esclusivamente se dette opere sono strettamente connesse alle opere strutturali e da esse inscindibili sotto il profilo tecnico e contabile. “Con questo bando prosegue l’attuazione della cosiddetta ‘Legge Pirozzi’, votata all’unanimità lo scorso anno da tutto il Consiglio.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
6
Nov

Corso di formazione e di aggiornamento periodico quinquennale per incaricati alla conduzione di CARRELLI INDUSTRIALI SEMOVENTI (ACCORDO STATO REGIONI DEL 22/02/2012)

Il D.Lgs. 81/2008 con l'art. 73 dispone che  Datore di lavoro provveda affinché i lavoratori incaricati dell’uso delle attrezzature di lavoro che richiedono conoscenze e responsabilità particolari ricevano una formazione, informazione ed addestramento adeguati e specifici, tali da consentire l’utilizzo delle attrezzature in modo idoneo e sicuro, anche in relazione ai rischi che possano essere causati ad altre persone. L'Accordo Stato Regioni del 22/02/2012 elenca le attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori nonché le modalità per il riconoscimento di tale abilitazione, i soggetti formatori, la durata, gli indirizzi ed i requisiti minimi di validità della formazione. Le attrezzature per le quali è prevista una specifica abilitazione sono le seguenti: a. PLE - piattaforme di lavoro mobili elevabili; b. gru a torre, mobili e per autocarro; c. carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo a braccio telescopico, di tipo industriale, di tipo telescopico rotativo; d. trattori agricoli o forestali; e. macchine movimento terra (escavatori idraulici, escavatori a fune, pale caricatrici frontali, terne, autoribalta; f. pompe per calcestruzzo. La formazione degli incaricati all’uso di queste attrezzature di lavoro (lavoratore o titolare), come previsto nell’Accordo Stato Regioni del 22/02/2012, deve seguire precisi percorsi, durate e modalità, contemplando una formazione teorica e pratica, con verifiche di apprendimento eseguite anche “in campo”. Il corso di addestramento rivolto ai lavoratori che conducono di carrelli industriali semoventi (ossia qualunque veicolo su ruote ad esclusione di quelli circolanti su rotaie, concepito per trasportare trainare, spingere, sollevare, impilare o disporre su scaffalature qualsiasi tipo di carico ed azionato da un operatore a bordo con sedile), conforme ai contenuti dell’Accordo suddetto, consente, previo il superamento delle verifiche previste, di conseguire l’attestato di abilitazione all’uso degli stessi. Destinatari Addetti alla conduzione di carrelli industriali semoventi (ossia qualunque veicolo su ruote ad esclusione di quelli circolanti su rotaie, concepito per trasportare, trainare, spingere, sollevare, impilare o disporre su scaffalature qualsiasi tipo di carico ed azionato da un operatore a bordo con sedile) Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
6
Nov

Archiproducts Design Awards: annunciati i Winner 2019

06/11/2019 - Svelati i nomi dei Winner della quarta edizione degli Archiproducts Design Awards! Dall'arredo all’illuminazione, dal decor all’edilizia, sono 100 i prodotti che conquistano il podio presentando ancora una volta lo status quo dello scenario creativo internazionale. La giuria – composta quest’anno da 60 studi internazionali di architettura, agenzie di comunicazione, giornalisti e fotografi di architettura – ha valutato oltre 700 prodotti candidati da 400 brand in tutto il mondo, premiando le migliori sperimentazioni materiche, le soluzioni che si sono distinte per originalità e potere emozionale, nonché la capacità di anticipare scenari d’uso e concept nel residenziale e nel contract. Gli ADA tornano quindi ad offrire una visione aggiornata delle tendenze del design internazionale, con uno sguardo attento agli incontri che consentono la nascita di nuovi ed interessanti.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
6
Nov

Bilancio 2020, agli enti locali risorse per scuole, strade e città

06/11/2019 - Opere per la riqualificazione energetica e la messa in sicurezza degli edifici pubblici, scuole in primis, manutenzione della rete viaria, interventi contro il dissesto idrogeologico e per la rigenerazione urbana. Per queste iniziative, i Comuni, le Province e le Città Metropolitane potranno richiedere finanziamenti. Con la Legge di Bilancio 2020, che sta per iniziare il suo iter in Senato, saranno infatti istituiti una serie di fondi con un orizzonte temporale di circa quindici anni. Ma non è tutto, perché per consentire la realizzazione degli interventi, gli enti più piccoli, privi del personale tecnico necessario, riceveranno dei contributi per la progettazione definitiva ed esecutiva delle opere. Sviluppo sostenibile e infrastrutturale: 4 miliardi di euro Presso il Ministero dell’Interno sarà istituito un fondo con una dotazione di 400 milioni di euro all’anno per ciascuno degli anni dal 2025 al 2034... Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
6
Nov

Decreto Sisma, troppe responsabilità per i professionisti?

06/11/2019 – Ci deve essere un’equa divisione di responsabilità tra liberi professionisti e pubblica amministrazione (PA) nella certificazione della conformità edilizia e urbanistica per il completamento dei lavori di ricostruzione privata nelle regioni colpite dal sisma del 2016 (Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo). Ad affermarlo la Fondazione architetti e ingegneri liberi professionisti iscritti ad Inarcassa nel corso dell’audizione in Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera nell’ambito dell’esame per la conversione in legge del Decreto Sisma. DL sisma e ricostruzione privata: troppe responsabilità per i tecnici? Fondazione Inarcassa, pur riconoscendo lo sforzo dell’esecutivo per il provvedimento, chiede che alcuni articoli siano rivisti al fine di garantire un’esecuzione dei lavori più rapida e un effettivo bilanciamento di responsabilità tra PA e liberi professionisti. In.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
6
Nov

Certificazione energetica, dall’Enea il nuovo Docet

06/11/2019 – DOCET, il software semplificato per la certificazione degli edifici residenziali esistenti destinato a tecnici e operatori del settore edilizio, è stato aggiornato in modo tale da trasmettere gli APE ai sistemi informativi predisposti dalle Regioni attraverso il file di interscambio *.xml. L’ENEA, infatti, in collaborazione con l’Istituto per le Tecnologie della Costruzione del CNR, ha reso disponibile una nuova versione del software DOCET v.3.7 (release v.3.19.10.51). Certificazione energetica con Docet: le novità L’Enea ha sottolineato le novità del releaseDOCET v.3.7: la trasmissione degli APE ai sistemi informativi predisposti dalle Regioni avverrà grazie ad un file di interscambio nella versione estesa, generato automaticamente dal software, che consente anche il trasferimento degli APE dai sistemi regionali al Sistema Informativo sugli Attestati di Prestazione Energetica a livello nazionale.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231