1 sopralluogo. Archives - Pagina 2 di 459 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts tagged ‘sopralluogo.’

13
Ago

Privacy? La raccolta, l’elaborazione e la conservazione dei dati personali delle persone fisiche è regolamentata dal GDPR 2016/679..

 
Per rispettare gli obblighi previsti dal Regolamento UE 2016/679 per la tutela della privacy,  dobbiamo focalizzarci sul  il Diritto di accesso (ovvero sulla possibilità degli utenti di accedere ai propri dati personali) e il  Diritto all’oblio (diritto degli utenti di chiedere la cancellazione dei loro dati).
Importante è anche la "Portabilità dei dati" ovvero la possibilità degli utenti di trasferire i propri dati personali da un sistema di elaborazione elettronico ad un altro.
Riguardo al diritto di accesso, si devono informare gli utenti del motivo per cui raccogli i loro dati, come vengono elaborati o conservati.
Entro 40 giorni tutti gli utenti possono chiedere una copia gratuita dei loro dati.
Per il tuo sito web, prima di pubblicare la tua Privacy Policy indicare quali dati si andrà a raccogliere, elaborare e conservare.
Per rispettare il diritto all’oblio, in caso di esplicita richiesta, i dati degli utenti registrati al tuo sito web devono essere eliminati definitivamente.
Riguardo alla portabilità dei dati, è necessario trovare un sistema per consegnare i dati agli interessati che ne faranno richiesta.
Per consulenze sull'applicazione del Regolamento UE GDPR 2016/679, assunzione incarico di DPO, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
 
13
Ago

Agevolazioni prima casa, valgono anche se si possiede un garage

13/08/2019 - È possibile fruire dei benefici “prima casa” anche se si mantiene la proprietà del solo garage. A precisarlo l’Agenzia delle Entrate nell’Interpello 241/2019 in cui risponde a due coniugi che volevano vendere l’abitazione acquistata con le medesime agevolazioni e comprare una nuova casa, per la quota del 50 per cento ciascuno, entro 12 mesi dalla cessione dell’immobile, mantenendo la proprietà del solo garage da destinare a pertinenza. Agevolazioni prima casa: via libera al garage L’Agenzia ricorda che la fruizione delle agevolazioni è sottoposta a condizioni per la titolarità del diritto; in particolare costituisce causa di esclusione dalle agevolazioni “prima casa” la titolarità esclusiva o in comunione con il coniuge dei diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione di altra abitazione nel comune in cui è situato l’immobile da acquistare,.. Continua a leggere su Edilportale.com     MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
12
Ago

Per ridurre in modo significativo i rischi per un lavoratore cosa deve fare il titolare di una PMI?

 
L’imprenditore è tenuto ad adottare nell’esercizio dell’impresa le misure che, secondo la particolarità del lavoro, l’esperienza e la tecnica, sono necessarie a tutelare l’integrità fisica e la personalità morale dei prestatori di lavoro.
Per ridurre in modo significativo i rischi bisogna far crescere la cultura della  formazione. I lavoratori vanno formati e informati sui pericoli che corrono nell’espletamento del loro lavoro.
E’ obbligatorio anche effettuare una valutazione globale e documentata di tutti i rischi per la salute e sicurezza dei lavoratori presenti nell’ambito dell’organizzazione in cui essi prestano la propria attività, finalizzata ad individuare le adeguate misure di prevenzione e di protezione e ad elaborare il programma delle misure atte a garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di salute e sicurezza.
Sono diversi i pericoli presenti in qualsiasi ambiente di lavoro, legati di norma ai diversi componenti del lavoro stesso, cioè:
-    l’edificio o lo spazio scoperto che fa da contenitore/contesto;
-    le macchine che vengono utilizzate;
-    le sostanze chimiche o fisiche che fanno parte del processo;
-    gli inquinanti presenti nell’aria o prodotti dall’attività stessa;
-    l’organizzazione del lavoro ed il suo modo di influenzare la psiche del lavoratore (stress).
Il datore di lavoro che non ottempera al provvedimento di sospensione, a causa di violazioni in materia di SSLL, è punito a seconda della violazione in oggetto con l’arresto fino a 6 mesi oppure con l’arresto da 3 a 6 mesi o con ammenda da 2.740€ a 7.014€
Per consulenze in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, incarico di RSPP in esterno, realizzazione e mantenimento di Sistemi di Gestione Qualità, Ambiente e Sicurezza, transizione alla norma ISO 45001:2018, formazione obbligatoria lavoratori, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
 
12
Ago

Smart city, da ENEA modelli innovativi per servizi pubblici

12/08/2019 - Rimodellare in chiave smart città e territori attraverso un cambiamento profondo nella gestione di infrastrutture e i servizi pubblici strategici, con risparmi fino a quasi mezzo miliardo di euro per l’illuminazione nei Comuni italiani. È la proposta dell’ENEA con la piattaforma digitale PELL, scelta da CONSIP per il monitoraggio dei consumi e la quantificazione dei risparmi sul Mercato Elettronico della PA (MePA) e selezionata come best practice per migliorare la politica energetica europea nell’ambito dell’accordo di collaborazione tra l’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID) e il Joint Research Centre (JRC). PELL è una piattaforma digitale per raccolta dati, rilevazioni, diagnostica dei consumi energetici, analisi delle prestazioni degli impianti di pubblica illuminazione e replicabile a tutti i servizi strategici della.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
10
Ago

La tua Organizzazione necessita di una consulenza ISO 37001? L’ISO 37001 è il nuovo standard internazionale appositamente progettato

 
MODI Srl è un’azienda operativa dal 1998 e ha consulenti qualificati e esperti che sono impegnati nella realizzazione dei sistemi di gestione anti-corruzione – Anti-bribery Management System.
Lo staff segue il Cliente lungo tutto il  processo per l’ottenimento della Certificazione ISO 37001 e seguendo il cura il bisogno formativo sui temi anticorruzione del personale coinvolto.
I vantaggi per le Organizzazioni che si certificano ISO 37001:2016 sono molte. Tra le più importanti segnaliamo:
• il rating di legalità;
• la buona reputazione nel mercato nazionale e internazionale;
• l’accesso alla partecipazione alle gare d'appalto;
• risposta vincente ai fornitori che danno importanza a questo requisito;
• il modello organizzativo 231 che si "cura" del tema corruzione.
Per essere valido un Sistema di Gestione Corruzione deve essere realizzato su “misura” dell’Organizzazione.
Per conoscere i tempi e i costi  di realizzazione di un Sistema di Gestione Sicurezza anche integrato con altri,  o per qualsiasi altra informazione, contattateci senza impegno e richiedete un sopralluogo tecnico gratuito.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
 
10
Ago

La tua Organizzazione necessita di una consulenza ISO 37001? L’ISO 37001 è il nuovo standard internazionale appositamente progettato

 
MODI Srl è un’azienda operativa dal 1998 e ha consulenti qualificati e esperti che sono impegnati nella realizzazione dei sistemi di gestione anti-corruzione – Anti-bribery Management System.
Lo staff segue il Cliente lungo tutto il  processo per l’ottenimento della Certificazione ISO 37001 e seguendo il cura il bisogno formativo sui temi anticorruzione del personale coinvolto.
I vantaggi per le Organizzazioni che si certificano ISO 37001:2016 sono molte. Tra le più importanti segnaliamo:
• il rating di legalità;
• la buona reputazione nel mercato nazionale e internazionale;
• l’accesso alla partecipazione alle gare d'appalto;
• risposta vincente ai fornitori che danno importanza a questo requisito;
• il modello organizzativo 231 che si "cura" del tema corruzione.
Per essere valido un Sistema di Gestione Corruzione deve essere realizzato su “misura” dell’Organizzazione.
Per conoscere i tempi e i costi  di realizzazione di un Sistema di Gestione Sicurezza anche integrato con altri,  o per qualsiasi altra informazione, contattateci senza impegno e richiedete un sopralluogo tecnico gratuito.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
 
9
Ago

Valutazione dei Rischi: a cosa si riferisce il Decreto Legislativo 81/2008?

La valutazione dei rischi, prevista dal Decreto Legislativo 81/2008, è un attento processo di valutazione dei rischi e di possibili pericoli presenti sul luogo di lavoro che potrebbero incidere sulla sicurezza e la salute dei lavoratori.
Essa consiste in un esame sistematico di tutti gli aspetti dell’attività lavorativa, volto a individuare i fattori che possono provocare danni o lesioni, se sia possibile eliminare tali pericoli e, nel caso in cui ciò non sia possibile, quale misure di prevenzione e protezione devono essere  messe in atto per controllare i rischi.
I Datori di Lavoro hanno il dovere da un lato, di garantire la sicurezza e la salute dei lavoratori in relazione ad ogni aspetto collegato all’attività lavorativa e, dall’altro lato, di effettuare una corretta valutazione dei rischi.
La direttiva quadro dell’UE sottolinea il ruolo fondamentale della valutazione dei rischi e stabilisce le disposizioni di base che ogni datore di lavoro deve rispettare. Gli Stati membri, tuttavia, hanno il diritto di adottare disposizioni più rigorose per tutelare i propri lavoratori (cfr. la normativa specifica del proprio paese).
Lo staff tecnico della Società di Consulenza e Formazione MODI S.r.l. è a disposizione dei clienti e potenziali clienti, per fornire maggiori informazioni in materia salute e sicurezza nei luoghi di lavoro numero verde 800300333 gratuito anche da mobile.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
9
Ago

Regione Lombardia D.g.r. 31 luglio 2019 – n. XI/2048

 

Approvazione dell'iniziativa «Strumenti E metodi digitali per innovare la gestione del cantiere ed il monitoraggio della salute e della sicurezza del lavoratore» nell'ambito dell'accordo per la competitività con il sistema camerale lombardo

Regione Lombardia D.g.r. 31 luglio 2019 - n. XI/2048

Strumenti e metodi digitali per innovare la gestione del cantiere ed il monitoraggio della salute e della sicurezza del lavoratore. Studio di fattibilità.
 
cantieriLa digitalizzazione dei processi per un’impresa di costruzioni ha come principale obiettivo raccogliere dati dal cantiere (“portare il cantiere in azienda”) al fine di generare un flusso informativo virtuoso nel ciclo produttivo ed attraverso il processo esecutivo mirato al supporto di tre principali macro aree di interesse:
1. Raccolta, monitoraggio e gestione di indicatori di salute e sicurezza sul lavoro;
2. Ottimizzazione nella gestione dei costi industriali (associabili a tre macro categorie: manodopera, mezzi, materiali) e l’efficientamento sostenibile del processo produttivo;
3. Il controllo delle esecuzioni in cantiere (es.: comprendere l’avanzamento dei lavori nel ciclo della commessa in funzione di prestabiliti vincoli qualitativi, temporali ed economici).
 
La digitalizzazione dei processi a supporto della salute e della sicurezza sul lavoro, da effettuarsi sempre nell’ambito delle attività previste obbligatoriamente dal D.Lgs 81/08 e s.m.i. offre potenziali notevoli vantaggi ad esempio per la valutazione del rischio, la sorveglianza sanitaria, l’informazione, formazione e addestramento, la promozione della salute.
 
Ad esempio, i dispositivi cosiddetti indossabili (wearable), quali ad esempio “smartwatch”, “smart clothing”, “smart glass”, “smart DPI” e altri ancora offrono varie opportunità, tra cui, ad esempio, la possibilità di monitorare alcuni parametri fisiologici nei lavoratori, nonché la loro posizione nell’area di cantiere, l’uso di dispositivi di protezione individuale, il monitoraggio dei giudizi di idoneità, di eventuali parametri e valori limite di igiene occupazionale, la verifica in tempo reale del rispetto di norme, regolamenti e procedure, da parte di tutti coloro che sono titolari di responsabilità in tema di salute e sicurezza sul lavoro (datore di lavoro, dirigenti, preposti, lavoratori, ecc.), offrire feedback circa la valutazione dei rischi e la sorveglianza sanitaria.
 
Dotare i lavoratori, aree o macchinari del cantiere di dispositivi che permettano in tempo reale la connessione tra loro e alcune funzioni di responsabilità nell’impresa permetterebbe di ricevere informazioni che possano facilitare le operazioni in cantiere raccogliere, monitorare e gestire informazioni relative a parametri di salute e sicurezza dei lavoratori e dell’ambiente di lavoro, individuali ed ambientali anticipare, prevenire e monitorare in tempi rapidi e reali, attraverso l’interazione tra il servizio di prevenzione e protezione ed il personale sanitario di riferimento (ad es. Medico Competente, infermiere del lavoro), pericoli e rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori.
  MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
9
Ago

Abusi edilizi, per demolirli basta la descrizione delle opere

09/08/2019 – Per la demolizione di un’opera abusiva, o parzialmente abusiva, è sufficiente la descrizione dell’intervento e non sono necessarie valutazioni più approfondite. Così il Consiglio di Stato, con la sentenza 4397/2019. Abusi edilizi, il caso Nel caso preso in esame, il proprietario di un immobile aveva ottenuto l’autorizzazione alla realizzazione di lavori di restauro e risanamento del preesistente fabbricato rurale con formazione di tre unità abitative autonome. Alcuni lavori erano stati realizzati in parziale difformità dai titoli abilitativi e, dopo l’alienazione delle unità immobiliari, i nuovi proprietari avevano presentato istanza di condono ai sensi della Legge 326/2003 (terzo condono). La PA, nel frattempo che fossero definite le istanze di condono, aveva emesso l’ordine di demolizione, contro il quale si erano appellati i proprietari lamentando un difetto di motivazione... Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
8
Ago

Addestra i tuoi dipendenti per il ruolo di Addetti al Primo Soccorso Aziendale. Le date di settembre 2019 sono: 18, 20 e 27 con orario 14.00 – 18.00 e aula corsi a Mestre.

Iscrizioni aperte al corso per addetti al Primo Soccorso date: 18, 20 e 27 Settembre 2019 dalle 14.00 alle 18.00 aula corsi Mestre centro con parcheggio!
A Mestre abbiamo in programmazione presso la nostra aula corsi di (Via Volturno 4/e fermata tram/bus Volturno con parcheggi gratis limitrofi), corsi della durata di 12 ore per tutto il personale aziendale che compone la squadra di primo soccorso. Gli ultimi posti sono scontati del 20%!
PROGRAMMA dell'attività didattica:
 
Parte generale: la legislazione:
  • Ruolo del lavoratore adibito al primo soccorso secondo il D.Lgs 81;
  • Gestione del pronto soccorso secondo il D.Lgs. 81/2008 e 388/03;
  • Il ruolo del medico competente;
  • Come organizzarsi, quali informazioni dare ai lavoratori;
  • Quali sono le responsabilità del soccorritore.
Parte speciale: i materiali:
  • Conoscenza di base dei materiali;
  • Uso corretto dei disinfettanti;
  • Cautele per la protezione del soccorritore.
Parte pratica: gli interventi:
  • Allertare il sistema di soccorso;
  • Riconoscere un'emergenza sanitaria;
  • Attuare gli interventi di primo soccorso;
  • Conoscere i rischi specifici dell'attività svolta;
  • Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro;
  • Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro;
  • Acquisire capacità di intervento pratico.
Date: 18, 20 e 27 Settembre 2019 dalle 14.00 alle 18.00
Quota di registrazpione: € 150,00 + IVA per persona VIENE scontata del 20%.
Ogni sede aziendale (uffici, cantieri temporanei, magazzini, …) deve essere presidiata da un numero sufficiente di addetti al primo soccorso.
Per prendere visione delle  recensioni dei nostri corsisti cliccare alla pagina DICONO DI NOI.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it