1 Senza categoria Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘Senza categoria’ Category

19
Feb

Indici sintetici di affidabilità fiscale, ecco come trasmettere i dati

19/02/2019 – L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato le regole tecniche da utilizzare per trasmettere i dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli indici sintetici di affidabilità fiscale, relativi al periodo d’imposta 2018 e i controlli di coerenza tra i modelli Redditi 2019 e quelli Isa. L’approvazione è arrivata con il Provvedimento 15 febbraio 2019 (con la modulistica da utilizzare in allegato) che modifica e aggiorna il provvedimento del 30 gennaio scorso. Isa: le specifiche tecniche L’Allegato 1 si riferisce alle specifiche tecniche che i professionisti, gli esercenti attività d’impresa o arti o gli intermediari abilitati alla trasmissione, devono utilizzare per inviare telematicamente all’Agenzia le informazioni contenute nel modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli Isa. L’Allegato 2, invece, riguarda la procedura di controllo della.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
18
Feb

Immobili da costruire, pubblicato il decreto che tutela chi acquista ‘su carta’

18/02/2019 – Chi acquista casa “su carta” sarà più tutelato. È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legislativo 14/2019 che attua la Legge 155/2017 sulla riforma delle discipline della crisi di impresa e dell'insolvenza. Acquisto su carta, aumentano le tutele Il decreto pubblicato in Gazzetta modifica il D.lgs 122/2005, che già prevede una serie di tutele per gli acquirenti, come la fideiussione pari alle somme riscosse e a quelle da riscuotere prima del trasferimento della proprietà, che il costruttore deve procurare all’acquirente, e la consegna della polizza assicurativa decennale, con decorrenza dalla data di conclusione dei lavori, a copertura dei danni materiali e diretti all'immobile, compresi i danni ai terzi, derivanti da rovina totale o parziale oppure da gravi difetti costruttivi delle opere, per vizio del suolo o per difetto della costruzione manifestatisi successivamente alla.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
15
Feb

La realizzazione del box auto dà diritto al bonus mobili?

15/02/2019 – La realizzazione e/o l’acquisto di un box pertinenziale permette di accedere al bonus mobili? L’Agenzia delle Entrate risponde alla domanda nelle Faq presenti nella nuova guida al bonus mobili e chiarisce nella guida al bonus ristrutturazione di che tipo di agevolazione gode l’intervento. Realizzazione e acquisto box auto: ok al bonus ristrutturazione L’Agenzia delle Entrate ha chiarito che la detrazione Irpef del 50% per il recupero del patrimonio edilizio spetta anche per l’acquisto o la realizzazione di posti auto pertinenziali. In particolare, l’agevolazione è riconosciuta: per l’acquisto di box e posti auto pertinenziali già realizzati (solo per le spese imputabili alla loro realizzazione); per la costruzione di autorimesse o posti auto, anche a proprietà comune (purché vi sia un vincolo di pertinenzialità con una unità immobiliare abitativa). Realizzazione.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
14
Feb

Appalti, esclusione automatica se non si rispetta il salario minimo

14/02/2019 – L’impresa che partecipa ad una gara deve garantire il rispetto dei minimi salariali dei dipendenti. In caso contrario, ha spiegato il Tar Toscana con la sentenza 165/2019, può essere esclusa automaticamente, senza contraddittorio e senza che le sia data la possibilità di giustificarsi. Appalti e salario minimo I giudici hanno ricordato che il costo della manodopera e i minimi salariali sono determinati annualmente con apposite tabelle elaborate dal Ministero del Lavoro sulla base dei valori economici definiti dalla contrattazione collettiva nazionale tra le organizzazioni sindacali e le organizzazioni dei datori di lavoro comparativamente più rappresentativi e delle norme in materia previdenziale ed assistenziale. Da questi valori non si può prescindere. Chi non li rispetta viene escluso in modo automatico. In sede di verifica dell’anomalia non possono essere accettate giustificazioni fondate su una riduzione.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
12
Feb

Circolare NTC 2018 pubblicata in Gazzetta Ufficiale

12/02/2019 – Dopo un’attesa durata diversi mesi, è stata finalmente pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Circolare applicativa delle Norme Tecniche per le Costruzioni – NTC 2018. Obiettivo della circolare, si legge nei capitoli introduttivi, è “offrire al progettista una linea guida e rendere univoca l’interpretazione per agevolare l’uso delle Norme”. NTC 2018, gli obiettivi della circolare La circolare spiega che il percorso progettuale può essere sintetizzato nelle fasi della concezione, della verifica, della esecuzione e del controllo. Dato che la concezione attiene alla creatività del progettista, la normativa si occupa della verifica, della esecuzione e del controllo. Per ogni costruzione civile, si legge nella circolare, le valutazioni del livello di sicurezza richiedono una quantificazione conseguita attraverso il filtro del modello di calcolo individuato e del metodo di analisi prescelto... Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
12
Feb

Gazebo e pensiline, quando richiedono il permesso di costruire

12/02/2018 – Gazebo e pensiline richiedono il permesso di costruire in presenza di dimensioni importanti. Ad affermarlo il Tar della Campania nella sentenza 620/2019. Gazebo e pensiline: il caso I proprietari di un immobile avevano realizzato un gazebo in ferro di circa 15 mq e una pensilina in ferro e vetri di circa m. 12,00 x 1,60 senza permesso di costruire sostenendo si trattasse di modeste modifiche, sostanzialmente finalizzate ad una migliore fruibilità degli spazi esterni. Il Comune, però, ne aveva richiesto la demolizione e il ripristino dei luoghi visto che erano state realizzate in mancanza del titolo abilitativo. I proprietari, però, hanno fatto ricorso al Tar sostenendo che “le opere oggetto di sanzione non rientrerebbero nella tipologia della ristrutturazione edilizia, non comportando alcuna modifica delle sagome e dei prospetti dell'immobile, ma nelle opere di manutenzione straordinaria, come tali.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
12
Feb

Assicurazione anticalamità, quando è possibile detrarla?

12/02/2019 – La detrazione per le assicurazioni contro gli eventi calamitosi non spetta per tutte le tipologie di immobili. A chiarirlo l’Agenzia delle Entrate, tramite FiscoOggi, rispondendo ad un contribuente che chiedeva se l’agevolazione spettasse anche per gli immobili non abitativi. Detrazione polizza anticalamità: per quali immobili vale Le Entrate hanno chiarito che la detrazione Irpef del 19% dei premi pagati per le assicurazioni aventi a oggetto il rischio di eventi calamitosi, spetta solo alle unità immobiliari a uso abitativo. Inoltre, ha l’Agenzia ha chiarito che l’agevolazione si applica esclusivamente alle polizze stipulate a partire dal 1° gennaio 2018. Detraibilità polizze catastrofali: quando è stata introdotta Ricordiamo che la detraibilità fiscale delle polizze catastrofali, cioè le assicurazioni contro il rischio di eventi calamitosi stipulate per.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
7
Feb

Bonus Mobili, la ristrutturazione può precedere l’acquisto massimo di un anno

07/02/2019 – È possibile acquistare elementi di arredo con il Bonus Mobili 2019 solo se l’intervento di ristrutturazione a cui sono collegati è iniziato a partire dal 2018. A ricordarlo l’Agenzia delle Entrate tramite la posta di FiscoOggi. Bonus mobili 2019: proroga e novità Le Entrate ricordano che la Legge di Bilancio 2019 ha prorogato di un anno la detrazione Irpef del 50% delle spese sostenute per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), con un tetto di 10mila euro per unità immobiliare. Viene precisato che le spese devono essere collegate a interventi di ristrutturazione edilizia intrapresi nell'anno in corso (2019) o iniziati a partire dal 1° gennaio 2018. In altre parole, nel 2019 l’agevolazione per l’acquisto degli arredi può essere richiesta solo se l’intervento di ristrutturazione.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
6
Feb

Piscina, i titoli abilitativi per realizzarla

06/02/2019 – La realizzazione di una piscina, anche se interrata, richiede sempre il permesso di costruire. La Cassazione, con la sentenza 1913/2019 ha spiegato che la piscina crea nuova volumetria e si qualifica come nuova costruzione. Nel caso in cui la si voglia realizzare in una zona vincolata, bisogna dotarsi anche dell’autorizzazione paesaggistica. Piscina interrata e volumetria I giudici hanno spiegato che la realizzazione di una piscina, anche se interrata, crea nuova volumetria. L’intervento si qualifica quindi come nuova costruzione e richiede il rilascio del permesso di costruire. Se si intende realizzare la piscina una zona vincolata, è inoltre necessaria l’autorizzazione paesaggistica. Chi non si dota dei permessi necessari è punito, oltre che con le dovute sanzioni, con l’obbligo di ripristinare lo stato dei luoghi. Si può evitare la demolizione, ha illustrato la cassazione, se le opere rispettano.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
5
Feb

Condhotel, dal Notariato una guida alle nuove norme

05/02/2019 – Ripercorrere l’evoluzione normativa che ha portato alla creazione dei condhotel, passando in rassegna le norme sul vincolo alberghiero e il cambio di destinazione d’uso di immobili a destinazione alberghiera. Questo lo scopo dello Studio 230/2018 pubblicato dal Notariato, alla luce delle novità introdotte dal DPCM 13/2018 che definisce le modalità per far convivere funzioni alberghiere e residenziali. Alberghi, multiproprietà e condohotel Il Notariato ha ricordato come le tecniche di incentivazione del settore turistico nell’economia italiana siano variate nel tempo, alla ricerca di un difficile equilibrio tra l’incentivazione del settore, la tutela dell’assetto territoriale e paesaggistico, la struttura rigida codicistica della proprietà e del condominio e la salvaguardia delle ragioni del consumatore. Nel tempo il legislatore ha diversificato l'offerta turistica, favorendo gli.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231