1 Senza categoria Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘Senza categoria’ Category

13
Dic

Bonus ristrutturazioni, il balcone che diventa veranda ha diritto alla detrazione?

13/12/2018 – La trasformazione di un balcone in una veranda ha diritto alla detrazione 50% prevista dal Bonus ristrutturazione? In teoria sì, considerato che l’Agenzia delle Entrate inserisce l’intervento nell’elenco esemplificativo dei lavori agevolabili nella Guida alle ristrutturazioni edilizie. Tuttavia, sembrerebbero emergere dubbi circa la reale detraibilità dell’intervento. Realizzazione veranda: è detraibile al 50%? Come riporta la guida dell’Agenzia, tra gli interventi ammessi alla detrazione 50% ci sono quelli effettuati sulle verande in questi casi: - se vengono introdotte innovazioni rispetto alla situazione precedente; - in caso di nuova costruzione con demolizione del muro che dà sul balcone creando aumento di superficie lorda di pavimento; - in caso di trasformazione di balcone in veranda. Tuttavia, nella medesima Guida, l’Agenzia spiega che sono esclusi dall’agevolazione.. Continua a leggere su Edilportale.com  

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231

13
Dic

Pavimentazioni industriali, le regole per progettarle

13/12/2018 – Le pavimentazioni industriali sono classificabili come strutture? Se sì, chi deve progettarle? Lo ha chiesto Conpaviper, Associazione Italiana Sottofondi, Massetti e Pavimentazioni e Rivestimenti Continui, alla Sezione sismica della Regione Toscana, che ha fornito una serie di spiegazioni alla luce delle Norme Tecniche per le Costruzioni – NTC 2018. Pavimentazioni industriali, sono strutture? Secondo Conpaviper, la realizzazione di strutture in calcestruzzo armato normale (cemento armato), calcestruzzo armato precompresso (cemento armato precompresso), calcestruzzo a bassa percentuale di armatura o non armato è regolata dalla NTC 2018. Le pavimentazioni industriali in calcestruzzo rientrano quindi in queste voci considerato anche che la proposta della circolare esplicativa delle NTC2018 introduce per la prima volta un riferimento esplicito alle pavimentazioni. Conpaviper ha sottolineato che le istruzioni del CNR per la progettazione,.. Continua a leggere su Edilportale.com  

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231

12
Dic

Riforma Codice Appalti, nulla di fatto

12/12/2018 - È saltata la riforma del Codice Appalti, più volte annunciata nei giorni scorsi, che avrebbe dovuto muovere i suoi primi passi nel Consiglio dei Ministri di oggi. Sul tavolo del CdM è arrivata una bozza di decreto legge per la semplificazione molto più leggera di quello circolata nei giorni scorsi. Dei 28 articoli inizialmente previsti, ne sono rimasti infatti 10. Codice Appalti, salta la riforma Dal testo sono scomparse le norme che avrebbero dovuto ispirare il nuovo Codice Appalti. Nelle ultime ore c’è stato un acceso confronto sulla normativa inerente ai contratti pubblici. Da una parte le ipotesi di liberalizzazione delle procedure negoziate e degli affidamenti con massimo ribasso, dall’altra le forti preoccupazioni espresse dall’Autorità nazionale anticorruzione (Anac) in merito ad un totale stravolgimento del Codice. Codice Appalti, le proposte che restano in bilico Le prime versioni.. Continua a leggere su Edilportale.com  

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231

12
Dic

Semplificazione, professionisti e imprese scriveranno le norme

12/12/2018 – Sburocratizzazione, riforma del Codice Appalti e progettazione delle opere pubbliche, ma anche fatturazione elettronica e qualità. Sono gli argomenti toccati durante la riunione del tavolo per le Piccole e medie imprese (Pmi) convocato dal Ministero per lo sviluppo economico (Mise). All’incontro, i rappresentanti di professionisti, organizzazioni e imprese del settore edile si sono confrontati con il vicepresidente del Consiglio, Luigi Di Maio. Come annunciato da Di Maio in conferenza stampa, nei prossimi giorni saranno istituiti una serie di tavoli tecnici per permettere agli operatori di dare un contributo costante nella scrittura delle norme. Riforma del Codice Appalti e semplificazioni L’Associazione nazionale costruttori edili (Ance) ha chiesto l’apertura di un tavolo di crisi per il settore edile ponendo l’attenzione sulla velocizzazione delle procedure per facilitare l’apertura dei cantieri e consentire.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
10
Dic

Bonus casa e Partite Iva, ok della Camera alla Legge di Bilancio 2019

10/12/2018 - Proroga di un anno delle detrazioni fiscali legate alla casa, ovvero bonus ristrutturazione, bonus mobili, ecobonus e bonus verde, e innalzamento a 65 mila euro della soglia dei ricavi (ma con una serie di limiti riguardanti i lavori svolti negli anni precedenti) per accedere al regime forfettario con tassazione al 15% per le Partite Iva. Queste le maggiori novità su casa e professionisti contenute nella Legge di Bilancio 2019 che ha ottenuto il via libera della Camera e ora passa all'esame del Senato. Bonus casa 2019: la proroga delle detrazioni La Legge di Bilancio 2019 prevede la proroga al 31 dicembre 2019 delle detrazioni del 50% previste dal bonus ristrutturazione e dal bonus mobili. SCARICA LA GUIDA DI EDILPORTALE AL BONUS RISTRUTTURAZIONI SCARICA LA GUIDA DI EDILPORTALE AL BONUS MOBILI La Manovra 2019, inoltre, proroga al 31 dicembre 2019 l’ecobonus per gli interventi.. Continua a leggere su Edilportale.com  

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231

7
Dic

Pagamenti della PA, lo Stato potrebbe sborsare subito 9 miliardi di euro

07/12/2018 – La Pubblica Amministrazione potrebbe decidere di saldare subito i debiti nei confronti di professionisti e imprese. Lo prevede un ordine del giorno accolto in Senato durante l’approvazione del disegno di legge Europea 2018. Con la nuova legge, inoltre, le Pubbliche Amministrazioni avranno meno scuse per pagare in ritardo i professionisti e le imprese. Pagamenti immediati per 9 miliardi di euro L’ordine del giorno impegna il Governo a valutare la possibilità di effettuare l’integrale pagamento dei debiti pregressi delle Pubbliche Amministrazioni nei confronti di professionisti e imprese. Questo perché, come sollecitato nell’odg, “ogni azione che inietti liquidità in una impresa o uno studio professionale, che soffre a causa dei crediti vantati nella pubblica amministrazione, può essere fondamentale alla sopravvivenza dell’attività”. Al momento, la cifra certificata.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
6
Dic

Pagamenti della PA, lo Stato potrebbe sborsare subito 9 miliardi

07/12/2018 – La Pubblica Amministrazione potrebbe decidere di saldare subito i debiti nei confronti di professionisti e imprese. Lo prevede un ordine del giorno accolto in Senato durante l’approvazione del disegno di legge Europea 2018. Con la nuova legge, inoltre, le Pubbliche Amministrazioni avranno meno scuse per pagare in ritardo i professionisti e le imprese. Pagamenti immediati per 9 miliardi di euro L’ordine del giorno impegna il Governo a valutare la possibilità di effettuare l’integrale pagamento dei debiti pregressi delle Pubbliche Amministrazioni nei confronti di professionisti e imprese. Questo perché, come sollecitato nell’odg, “ogni azione che inietti liquidità in una impresa o uno studio professionale, che soffre a causa dei crediti vantati nella pubblica amministrazione, può essere fondamentale alla sopravvivenza dell’attività”. Al momento, la cifra certificata.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
5
Dic

Puglia, il Piano Casa è legge anche per il 2019

05/12/2018 - Il Consiglio regionale pugliese ha approvato la proroga al 31 dicembre 2019 del Piano Casa. Ancora un anno di tempo, dunque, per presentare istanze abilitative per gli incrementi volumetrici fino al 20% nel caso di ampliamento e al 35% nel caso di demolizione e ricostruzione. “Come negli scorsi anni ci siamo preoccupati di sostenere l’attività edilizia e le necessità abitative, raggiunte senza consumare suolo e simpatizzando per la grande filiera dell’edilizia: professioni tecniche, imprese edili, fornitori e pure comuni con l’incasso degli oneri” - dichiarano Fabiano Amati, primo firmatario, Donato Pentassuglia, Ruggero Mennea e Sergio Blasi, sottoscrittori con i Consiglieri Enzo Colonna e Giuseppe Longo della proposta di legge per modificare gli articoli 5 e 7 della Legge regionale ‘Misure straordinarie e urgenti a sostegno dell’attività edilizia e per il miglioramento della qualità del.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
4
Dic

Permesso di costruire, in quali casi il Comune può negarlo?

04/12/2018 – In base a quali argomentazioni il Comune può decidere se negare o concedere il permesso di costruire? Oltre alle valutazioni tecniche e al rispetto delle norme vigenti, ci sono altri aspetti da considerare. Lo ha spiegato il Tar Campania con la sentenza 1388/2018. Permesso di costruire, il caso Nel caso preso in esame, un cittadino aveva richiesto il permesso di costruire per la realizzazione di un fabbricato per civile abitazione. Il Comune, però, aveva negato il rilascio del titolo abilitativo dal momento che non era stato richiesto dal proprietario dell’area su cui sarebbe sorto l’edificio. Secondo l’Ufficio tecnico, mancava “un titolo legittimante al rilascio del provvedimento abilitativo”. L’interessato aveva quindi presentato ricorso sostenendo di detenere il possesso dell’area, così come risultava da una serie di documenti presentati. Permesso di costruire, chi.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
4
Dic

Conferenza di servizi, chiarimenti dal Dipartimento della funzione pubblica

04/12/2018 – Fornire indirizzi univoci e di coordinamento in materia di conferenza di servizi, soprattutto in relazione al ricorso alla conferenza semplificata e ai tempi di chiusura dei procedimenti. Questo lo scopo delle Circolare 4/2018 contenente “Chiarimenti in materia di attuazione della Conferenza di servizi” con cui il Ministro per la Pubblica Amministrazione Giulia Buongiorno fornisce un’analisi sistematica del procedimento. Conferenza di servizi: i casi di quella semplificata La circolare ricorda che la conferenza viene distinta in due fasi: una “semplificata”, che è il modello ordinario e una “simultanea”, che è la modalità eccezionale. La prima si svolge in modalità telematica “asincrona”, ossia tramite il semplice scambio informatico di informazioni e di documenti tra i rappresentanti delle amministrazioni interessate al rilascio del provvedimento finale. Lo.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231